Elly Schlein: "Giorgia Meloni è una patriota che vuole spaccare l'Italia, il suo governo ha aumentato la precarietà"
Top

Elly Schlein: "Giorgia Meloni è una patriota che vuole spaccare l'Italia, il suo governo ha aumentato la precarietà"

Elly Schlein: “Non si è mai vista una patriota che spacca l'Italia. Quella di Calderoli, votata dal partito di Meloni, è una riforma destinata a lacerare un Paese che invece ha un disperato bisogno di essere ricucito"

Elly Schlein: "Giorgia Meloni è una patriota che vuole spaccare l'Italia, il suo governo ha aumentato la precarietà"
Elly Schlein
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Febbraio 2024 - 09.21


ATF

Elly Schlein ha concesso una lunga intervista a La Repubblica, la segretaria del Pd ha parlato della recente telefonata intercorsa tra lei e Giorgia Meloni, a proposito della drammatica situazione in Palestina. ”Sono contenta che la maggioranza abbia consentito, astenendosi, di far passare alcuni punti della nostra mozione sul conflitto mediorientale. Possiamo dividerci quanto vogliamo, ma in certe contingenze bisogna salvaguardare la credibilità internazionale dell’Italia. Purtroppo lo stesso non è accaduto su altre questioni altrettanto importanti”.

La segretaria dem è poi passata a commentare il lavoro del governo Meloni, e il giudizio è pesante, soprattutto sulla crescita della precarietà registrata negli ultimi mesi.

“Hanno messo tali e tanti paletti che l’esito non poteva che essere questo. Noi avevamo proposto di lavorare insieme per migliorare il Reddito di cittadinanza, loro hanno invece voluto smantellare l’unico strumento contro la povertà che per la destra è una colpa individuale, non un grave problema sociale dovuto a politiche che dobbiamo cambiare. Ma come si fa a decidere per legge che sei occupabile o meno a seconda di come è composto il tuo nucleo familiare? Hanno introdotto criteri discriminatori e ridotto le risorse. Negando oltretutto che l’Italia ha un enorme problema di lavoro povero”.

Leggi anche:  Autonomia, l'ex presidente della Corte Costituzionale De Siervo: "Sembra scritta da una persona non lucida"

Quindi sulle accuse della maggioranza, risponde: “È il solito giochino dello scaricabarile a cui non crede più nessuno. Questa maggioranza in un anno e mezzo ha bocciato la nostra proposta sul salario minimo che avrebbe aiutato 3,5 milioni di persone che non sanno come pagare le bollette anche se lavorano. Ha aumentato la precarietà estendendo il ricorso ai voucher e ai contratti a termine. Altro che destra sociale, sulle diseguaglianze è letale”.

“Non si è mai vista una patriota che spacca l’Italia. Quella di Calderoli, votata dal partito di Meloni, è una riforma destinata a lacerare un Paese che invece ha un disperato bisogno di essere ricucito nelle sue fratture e diseguaglianze. Certifica che ci sono cittadini di serie A e cittadini di serie B. Pazienti di serie A e pazienti di serie B. Perché l’Autonomia differenziata mina l’accesso a servizi fondamentali come salute, scuola, trasporto pubblico locale”.

“Iniziamo col dire che su questa legge non hanno messo un euro: ma come fai a ridurre i divari territoriali che già pesano enormemente sul nostro Meridione senza investire dei soldi? In questo modo le regioni ricche saranno sempre più ricche e quelle in difficoltà arretreranno ancora. Persino Confindustria ha segnalato i pericoli di una riforma che permette di avere 20 diverse politiche energetiche, una per ogni regione”.

Leggi anche:  Sanità pubblica, Bonaccini (Pd): "Il governo ascolti l'appello dei medici, è inaccettabile ciò che stanno facendo"

“Se poi consideriamo la disastrosa condizione della Sanità al Sud, sempre più persone saranno costrette a emigrare per curarsi. Per non parlare della scuola: si potranno prevedere programmi e corsi differenti, con salari differenti. Avremo insegnanti che a parità di mansione e di lavoro sarebbero pagati diversamente: è il ritorno delle gabbie salariali. Un gigantesco passo indietro. Tra Lega e Fratelli d’Italia è in corso un baratto contro cui ci opporremo con tutte le nostre forze”. 

“Questa maggioranza in un anno e mezzo ha bocciato la nostra proposta sul salario minimo che avrebbe aiutato 3,5 milioni di persone che non sanno come pagare le bollette anche se lavorano. Ha aumentato la precarietà estendendo il ricorso ai voucher e ai contratti a termine. Altro che destra sociale, sulle diseguaglianze è letale”. 

Native

Articoli correlati