Sciopero, Bombardieri (Uil): "Salvini abbia rispetto di chi muore sul posto di lavoro"
Top

Sciopero, Bombardieri (Uil): "Salvini abbia rispetto di chi muore sul posto di lavoro"

Sciopero, Bombardieri (Uil): «E’ indegno il fatto che muoiano persone sul lavoro. Il ministro Salvini dovrebbe avere rispetto delle persone che perdono la vita lavorando».

Sciopero, Bombardieri (Uil): "Salvini abbia rispetto di chi muore sul posto di lavoro"
Il segretario della Uil Pier Paolo Bombardieri
Preroll

globalist Modifica articolo

1 Dicembre 2023 - 10.23


ATF

Pierpaolo Bombardieri, segretario generale della Uil, in occasione dello sciopero generale delle Regioni del Sud contro la Manovra del governo Meloni ha risposto alle parole di Matteo Salvini in merito allo sciopero del trasporto ferroviario. «E’ indegno il fatto che muoiano persone sul lavoro. Il ministro Salvini dovrebbe avere rispetto delle persone che perdono la vita lavorando».

«Credo che un vicepresidente del Consiglio di questo paese non si possa permettere di dire a chi sciopera, perché si sono perse due vite umane, che c’è una situazione indegna rispetto ai viaggi e ai treni. Dovrebbe avere rispetto di chi perde la vita e di chi paga con una giornata di lavoro per fare lo sciopero».

«Siamo stanchi di un Governo che non ascolta. Guardate queste piazze piene di persone che scioperano, manifestano, protestano. A pagare non possono essere sempre gli stessi: giovani, donne, lavoratori, pensionati pretendono di più da chi ha fatto fino ad ora solo promesse».

Leggi anche:  Cpr, la sparata di Piantedosi: "Non sono in buone condizioni per colpa dei migranti che li vandalizzano"

«Sto arrivando in Piazza della Libertà a Bari, una Piazza colorata di Blu e Rosso di lavoratrici, lavoratori, pensionati e giovani. Il Governo ascolti queste Piazze, ascolti e lavori per i loro diritti».

Native

Articoli correlati