Boccia (Pd): "Ieri sera è finita la luna di miele di Giorgia Meloni con i suoi alleati"
Top

Boccia (Pd): "Ieri sera è finita la luna di miele di Giorgia Meloni con i suoi alleati"

Francesco Boccia (Pd): "La luna di miele del governo Meloni con il Paese sta finendo come è evidente. Ma da ieri sera è anche più evidente che è finita anche la luna di miele di Giorgia Meloni con la sua maggioranza".

Boccia (Pd): "Ieri sera è finita la luna di miele di Giorgia Meloni con i suoi alleati"
Francesco Boccia
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Ottobre 2023 - 11.28


ATF

Il presidente dei senatori del Pd Francesco Boccia ha commentato la riunione di Giorgia Meloni con i partiti di maggioranza, un incontro che secondo l’esponente democratico segna la fine dell’idillio della destra.

“La luna di miele del governo Meloni con il Paese sta finendo come è evidente. Ma da ieri sera è anche più evidente che è finita anche la luna di miele di Giorgia Meloni con la sua maggioranza. E stamattina Palazzo Chigi è costretto a diffondere un comunicato per dire che `va tutto bene madama la marchesa` ma tutto bene non va”.

“Lo dimostra la nota di aggiornamento al Def approvata ieri dalla maggioranza che ha di fatto cancellato e smentito il Def del 28 aprile costruendo una manovra in deficit con ipotesi di crescita irrealizzabili e con privatizzazioni fantasma. Cresceranno solo ulteriori tensioni finanziarie che si scaricheranno sui mutui e sui più deboli”.

“La riunione di ieri sera del governo con i partiti di maggioranza sancisce che le promesse che tutti i partiti di governo avevano fatto ai loro elettori non saranno mantenute, che non c`è un centesimo, se non per cercare di tenere a galla la nostra economia, con provvedimenti tampone e condoni, e soprattutto che i parlamentari della maggioranza, alla faccia dei loro territori, da qui alla fine dell`anno, votando la manovra di bilancio, saranno solo soldati che schiacceranno bottoni in aula agli ordini dei diktat di Giorgia Meloni e del ministro Giorgetti”.

Leggi anche:  Ponte sullo Stretto, la Procura di Roma apre un fascicolo dopo l'esposto di Schlein, Bonelli e Fratoianni
Native

Articoli correlati