Top

Fabiano Amati continua la protesta: "Le liste del Pd Puglia sono illegali"

Lo afferma Fabiano Amati, consigliere regionale dem. Mancherebbero norme statutarie e quote rosa.

Fabiano Amati continua la protesta: "Le liste del Pd Puglia sono illegali"
Fabiano Amati

globalist Modifica articolo

17 Agosto 2022 - 12.05


Preroll

La composizione delle liste elettorali che il Partito Democratico ha scelto per la Puglia continua a suscitare polemiche.   

OutStream Desktop
Top right Mobile

Oggi il consigliere regionale dem, Fabiano Amati, ha chiesto formalmente che le liste vengano «modificate» perché a suo dire violerebbero «gli statuti nazionali e regionali». «Le liste del Pd Puglia – sostiene – non sono solo invocabili ma pure illegali. Violano infatti una gran quantità di norme statutarie e in particolare quelle sulla parità di genere e quelle sulla contendibilità delle cariche. Le varie Commissioni di garanzia dove sono? Dove sono le organizzazioni femminili del partito e le varie commissioni di parità? Hanno scelto di non disturbare il manovratore? Non era stato il segretario Letta a dire che vogliamo un partito femminista? Non era stato il presidente Emiliano a dire che la violazione della parità di genere ci rende impresentabili?»

Middle placement Mobile

Sempre amati continua: «Chiedo dunque l’immediata modifica delle liste, cancellando la totalità di capilista uomini e invertendo il genere dei capilista in almeno due collegi proporzionali della Camera, nella consapevolezza, comunque, che anche tale modifica non soddisferebbe l’ulteriore criterio violato della contendibilità»

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile