Top

Capanna definisce La Russa un 'picchiatore fascista': "Smentisca o lo querelo"

L'ex esponente della sinistra milanese aveva raccontato dell'allora militante missino. E il senatore di Fdi se la prende: per il picchiatore o per il fascista?

<picture> Servillo, Ciccio Franco e in seconda fila il secondo da destra è Ignazio La Russa </picture>
Servillo, Ciccio Franco e in seconda fila il secondo da destra è Ignazio La Russa

globalist

17 Ottobre 2021


Preroll

Sembra di essere tornati a molti anni fa, ai tempi del Movimento studentesco e delle manifestazioni nelle quale, non raramente, i gruppi di sinistra e i neofascisti se le davano di santa ragione. Ora il ricordo di quei periodi provoca tensioni.
“Le false dichiarazioni sul mio conto di Mario Capanna, che non ho mai conosciuto di persona, ma di cui sono tristemente note le gesta, fatte oltretutto mentre era sobrio, costituiscono offesa grave e del tutto ingiustificata.
Contrariamente alle mie abitudini, salvo immediata smentita, mi costringono a adire alle vie giudiziarie per poi destinare all’Associazione Vittime del Dovere il risarcimento danni che dovrà versare”.
Cosi Ignazio La Russa, vicepresidente del Senato e senatore di Fratelli d’Italia replica alle parole di Mario Capanna che nel corso delle trasmissioni “Un giorno da pecora” e “Controcorrente” lo ha definito “picchiatore fascista”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage