Top

Mentre difende i ricchi la Lega alza polveroni: "Lo Ius Soli bandierina ideologica della sinistra"

Nicola Molteni sottosegretario leghista all’interno: "I minori stranieri, che godono esattamente degli stessi diritti dei bimbi italiani, non ne avvertono il bisogno...."

Nicola Molteni e Salvini
Nicola Molteni e Salvini

globalist

5 Giugno 2021 - 16.25


Preroll

Visto che sono in affanno e Giorgia Meloni incalza, alla Lega senza idee non resta che accanirsi contro i migranti che sono sempre il miglior alibi per far dimenticare al ‘popolo’ che loro difendono i ricchi e gli evasori fiscali, ossia quelle due ‘categorie’ che molto potrebbero fare per la collettività tartassata.

OutStream Desktop
Top right Mobile

E anche oggi la solita solfa: “Il Pd passa più tempo al governo, anche quando perde le elezioni, che all’opposizione eppure una nuova legge sulla cittadinanza non l’ha mai approvata come non è stato capace di modificare la legge Bossi Fini e nemmeno di cancellare il reato di immigrazione clandestina. In compenso la sinistra ha votato nel 2020 una sanatoria che, ad oggi, ha visto esaminate solo il 5% delle domande di emersione presentate. Un vero fallimento. Più che una battaglia di civiltà e sui diritti lo ius soli è diventata una bandierina ideologica di cui i cittadini italiani e i minori stranieri, che godono esattamente degli stessi diritti dei bimbi italiani, non ne avvertono il bisogno. La vera civiltà è consentire ai figli di genitori stranieri la libertà di scegliere a 18 anni la cittadinanza che preferiscono. La cittadinanza non va imposta per legge o regalata ma è un atto di volontà. Una legge sulla cittadinanza in Italia c’è, funziona bene e non verrà cambiata per buona pace della sinistra”. 

Middle placement Mobile

E ora che Nicola Molteni (Lega), sottosegretario all’interno ha detto la sua contro gli immigrati la Lega può stare più serena”

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile