Calenda attacca Renzi sulla 'marchetta' saudita: "Immorale prendere soldi da regimi autocratici"

Il leader di Azione attacca il senatore di Italia Viva poer essere diventato a pagamento tetimonial di una monaschia assoluta mandante dell'omicidio Khasshoggi

Carlo Calenda

Carlo Calenda

globalist 29 gennaio 2021
Un attacco duro a quello che a tutti è sembrato qualcosa di ben più grave di un infortunio, visto che stiamo parlando di un regime disposito e anti-democratico che si è macchiaro del brutale assassinio del giornalista dissidente Khasshogi.
"Ritengo inaccettabile che un senatore della repubblica pagato dai cittadini vada in giro per il mondo a fare il testimonial di regimi autocratici dietro pagamento di lauti compensi". Lo ha scritto su Twitter Carlo Calenda a proposito della conferenza di Matteo Renzi in Arabia Saudita.
"Prendere soldi da governi di paesi stranieri mentre eserciti ancora un'attività politica è inaccettabile. E sono per primi i liberali a doverlo dire con nettezza. Si tratta di una cosa semplicemente immorale e pericolosa", aggiunge il leader di Azione.