L'idea della ministra De Micheli: "A scuola anche la domenica"
Top

L'idea della ministra De Micheli: "A scuola anche la domenica"

L'ipotesi della ministra su Repubblica con ingressi scaglionati e un piano trasporti ad hoc: "Nessuno studio dimostra che i trasporti accelerino i contagi"

De Micheli
De Micheli
Preroll

globalist Modifica articolo

27 Novembre 2020 - 07.57


ATF

In un’intervista a Repubblica la ministra dei Trasporti Paola De Micheli, afferma: “siamo in emergenza e credo sia necessario fare lezioni in presenza anche il sabato”. “Le scuole vanno riaperte quando ci sono le condizioni per riaprirle. Vediamo a che punto stanno, il 9 dicembre, i contagi”.Anche la domenica, aggiunge, “sono decisioni che vanno condivise con tutto il Governo, ma siamo in emergenza e bisogna far cadere ogni tabù. Ce lo chiedono diverse Regioni”. 

Secondo De Micheli tredici giorni a disposizione per riaprire il 9 dicembre le scuole con un piano a ingressi scaglionati e un piano trasporti ad hoc “si può fare”. Quanto alla pericolosità dei trasporti per la trasmissione del virus, afferma che “nessuno mi ha portato uno studio che dimostri che i trasporti sono la principale ragione della crescita della curva. Ho sentito troppi scienziati parlare a braccio, in questo periodo. Poiché la politica, però, non si muove solo per scienza esatta, ma anche per rassicurare i cittadini”: E assicura che “le Regioni hanno messo a disposizione quasi diecimila bus aggiuntivi in tutto il Paese con le risorse assegnate dal Governo. Sono pronti a scendere in strada, alcune città hanno già codificato le corse in più da fare”.

Leggi anche:  Esami di maturità, è il giorno della seconda prova: per il Classico una versione di Platone, mancava da 10 anni
Native

Articoli correlati