Con 823 morti il 'bolsonariano' Salvini pensa agli affari: "Non uccidete il Natale"

Di quale Natale Salvini parla, lo sappiamo tutti: a lui premono le riaperture, preme che gli italiani si accalchino nei negozi per i regali, preme il cenone. Preme l'aspetto consumistico del Natale.

Salvini

Salvini

globalist 24 novembre 2020
oggi sono morte più di 800 persone. Cifre alle quali stiamo diventando impermeabili, dando adito a personaggi come Matteo Salvini, che non si vergogna a dire, in una diretta Facebook: "Il Governo non rubi anche il Natale agli italiani". 
Di quale Natale Salvini parla, lo sappiamo tutti. Non certo della festa, del significato cristiano del Natale. A Salvini premono le riaperture, preme che gli italiani si accalchino nei negozi per i regali, preme il cenone. Preme l'aspetto consumistico del Natale che con 800 morti al giorno dovrebbe essere relegato in un angolo. 
Ma Salvini non si ferma, e pontifica anche sulle vacanze in montagna. Che lui farebbe, ovviamente: "La montagna e' un comparto enorme, vuol dire lavoro e turismo, sono 20 miliardi di euro".
"Dire adesso 'impianti di sci chiusi' mentre in Svizzera hanno già aperto" non va bene, conclude Salvini.