Salvini attacca Renzi: infame, la morte del pensionato è colpa sua
Top

Salvini attacca Renzi: infame, la morte del pensionato è colpa sua

Il leader della Lega: si è suicidato perché ha perso tutto per colpa di un decreto demenziale. I beni della famiglia Boschi vanno bloccati.

Matteo Salvini
Matteo Salvini
Preroll

Desk2 Modifica articolo

15 Dicembre 2015 - 12.19


ATF

“Quell’infame di Renzi parla di sciacalli che si approfittano dei morti, lo vada a dire alla vedova del pensionato che si è suicidato. La morte del pensionato è colpa sua, sì”. Lo ha detto Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, ai microfoni de La Zanzara su Radio 24. Per il leader del Carroccio “certo che c’è” un legame diretto tra il governo e la morte di Luigino D’Angelo: “la morte del pensionato – per Salvini – è frutto di una scelta del governo”. Dunque è colpa di Renzi?: “Sicuramente sì”.

“E poi – ha detto ancora Salvini – lo ha scritto lui. Si è suicidato perché ha perso tutto per colpa di un decreto demenziale. E’ un suicidio di Stato, ce l’ha sulla coscienza Renzi. Non c’è dubbio”. Il leader della Lega ne ha anche per il ministro delle Riforme. “I beni della famiglia Boschi vanno bloccati e tenuti sotto sequestro, in garanzia della vedova, di quelli truffati. E’ squallido fare i fenomeni e dire che le vittime sono degli sciacalli. Uno sbaglia e chiede scusa, papà Boschi si ritira, lascia la sua casa e la sua macchina in garanzia per i truffati e poi ne parliamo”.

Leggi anche:  Gli xenofobi putiniani di Le Pen perdono e Salvini la prende male: "Esultano teppisti e filo-islamici..."
Native

Articoli correlati