Una 81enne aggredita in casa è morta in ospedale per un trauma cranico: arrestato un 43enne trovato nudo e insanguinato
Top

Una 81enne aggredita in casa è morta in ospedale per un trauma cranico: arrestato un 43enne trovato nudo e insanguinato

Rachele Covino, questo il nome della vittima, sarebbe stata aggredita e scaraventata contro una porta o un mobile riportando il grave trauma che l'ha poi uccisa.

Una 81enne aggredita in casa è morta in ospedale per un trauma cranico: arrestato un 43enne trovato nudo e insanguinato
Il momento dell'arresto del 43enne a San Giovanni Rotondo
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Maggio 2024 - 11.11


ATF

A San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia, una donna di 81 anni è morto a causa di un trauma cranico, dopo esser stata aggredita nella propria abitazione lo scorso 25 maggio. Rachele Covino, questo il nome della vittima, sarebbe stata aggredita e scaraventata contro una porta o un mobile riportando il grave trauma che l’ha poi uccisa. Il corpo dell’anziana presentava infatti una profonda lacerazione al capo. Per l’omicidio è stato arrestato un uomo di 43 anni, Fabio Carinci, fermato dai carabinieri mentre girava nudo e con il corpo insanguinato per strada.

L’aggressione sarebbe durata alcuni minuti e l’anziana non avrebbe nemmeno avuto modo di reagire. «La famiglia è sconvolta dall’accaduto. Perdere la propria madre in quel modo tragico ed in quelle circostanze è qualcosa che sconvolge», ha dichiarato l’avvocato Raffaele Di Sabato legale dei familiari della vittima insieme all’avvocato Gianfranco Di Sabato. I funerali saranno celebrati nel pomeriggio di domani alle 16 nella parrocchia di San Giuseppe Artigiano a San Giovanni Rotondo dall’arcivescovo Franco Moscone.

Leggi anche:  Abbandona la madre anziana e invalida per andare in vacanza: arrestata per omicidio volontario aggravato

Il sindaco Michele Crisetti che ha dichiarato il lutto cittadino nell’occasione dei funerali «invita la comunità a stare vicina e raccolta alla famiglia della vittima e non solo, anche alle famiglie di tutti coloro che hanno vissuto momenti di terrore nella giornata di sabato». Intanto oggi è prevista l’udienza di convalida dell’arresto di Carinci sospettato di essere l’autore dell’omicidio dell’anziana.

Native

Articoli correlati