Una donna abbandona sul Gra la figlia 16enne per un brutto voto in latino: la 40enne è stata denunciata
Top

Una donna abbandona sul Gra la figlia 16enne per un brutto voto in latino: la 40enne è stata denunciata

Abbandonata dalla madre sul Gra per un brutto voto. La ragazza è stata quindi notata dai vigili mentre camminava pericolosamente vicino alla galleria Appia. In preda alla disperazione, la giovane ha raccontato quanto accaduto.

Una donna abbandona sul Gra la figlia 16enne per un brutto voto in latino: la 40enne è stata denunciata
Il Grande Raccordo Anulare
Preroll

globalist Modifica articolo

28 Maggio 2024 - 12.44


ATF

Incredibile quanto accaduto a Roma, dove una ragazza di 16 anni è stata abbandonata dalla madre sul Raccordo Anulare, a causa di un brutto voto preso a scuola. La giovane aveva litigato con la madre dopo i rimproveri ricevuti per un 5 in latino e la donna ha deciso di punirla in modo esemplare.

La ragazza è stata quindi notata dai vigili mentre camminava pericolosamente vicino alla galleria Appia. In preda alla disperazione, la giovane ha raccontato quanto accaduto. Dopo averla soccorsa, gli agenti hanno provveduto a denunciare per maltrattamento di minori la madre, una donna italiana di circa 40 anni residente nella zona Pisana. Dalle prime indagini, non sarebbe stata la prima volta che si verifica un episodio del genere. Il tribunale per i Minorenni di Roma è stato informato e il padre di Aurora contattato.

Marco Milani, sindacalista del Sulpl: “Dell’ episodio è stato tempestivamente informato il Tribunale per i Minorenni di Roma. Ancora una volta sono i caschi bianchi, ad intervenire su fenomeni di Sicurezza Urbana e fragilità sociali di una Capitale sempre più problematica. Il governo non tardi a varare una legge di riforma della categoria che dovrà essere ben più coraggiosa di quella allo studio quanto all’amministrazione capitolina, aumenti gli sforzi per colmare il vuoto in organico di oltre 3000 unità”.

Leggi anche:  A Roma sul trenino: 14 controllori per un passeggero in confusione che non parlava italiano (ma aveva il biglietto)
Native

Articoli correlati