Arrestato il titolare della pizzeria "Dal Presidente", l'accusa è di aver agevolato il clan camorristico Contini
Top

Arrestato il titolare della pizzeria "Dal Presidente", l'accusa è di aver agevolato il clan camorristico Contini

Arrestato anche Vincenzo Capozzoli, 49 anni, considerato esponente del clan Contini e, secondo gli investigatori, titolare occulto della pizzeria.

Arrestato il titolare della pizzeria "Dal Presidente", l'accusa è di aver agevolato il clan camorristico Contini
La Gdf di fronte la pizzeria "Dal Presidente" a Napoli
Preroll

globalist Modifica articolo

14 Maggio 2024 - 12.18


ATF

A Napoli è stato arrestato il titolare della pizzeria «Dal Presidente» di via Tribunali, locale storico del capoluogo campano, dove anche Bill Clinton mangiò una pizza. Massimiliano di Caprio, 49 anni, è stato arrestato dalla Gdf con la moglie Deborah Capasso, insieme ad altre 3 persone, nell’ambito di un’inchiesta della Dda che ipotizza i reati di trasferimento fraudolento di valori e autoriciclaggio, aggravati dal metodo mafioso e dall’agevolazione del clan camorristico Contini. ,

Arrestato anche Vincenzo Capozzoli, 49 anni, considerato esponente del clan Contini e, secondo gli investigatori, titolare occulto della pizzeria. Per altri due indagati il gip ha disposto gli arresti domiciliari. Secondo la ricostruzione degli investigatori, la titolarità della società «La Regina dei Tribunali», attiva nel settore della ristorazione e che gestiva la famosa pizzeria nel centro di Napoli, era stata attribuita fittiziamente alla moglie di Di Caprio attraverso una serie di atti di modifica dell’assetto societario. 

Secondo la ricostruzione fornita da un collaboratore di giustizia, Di Caprio sarebbe entrato a far parte della pizzeria come socio dopo la richiesta di aiuto presentata dall’allora titolare che si era ritrovato in difficoltà economiche.

Leggi anche:  Senzatetto tedesco spinge in terra un 91enne: l'uomo è morto in ospedale, era di fronte al bar gestito dal figlio

In manette anche un poliziotto, posto agli arresti domiciliari in esecuzione dell’ordinanza firmata dal gip del Tribunale di Napoli Giovanni De Angelis. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, il poliziotto avrebbe fornito la propria attiva collaborazione nella risoluzione delle questioni relative alle autorizzazioni e ai permessi necessari all’apertura di un nuovo esercizio commerciale, una panetteria, da parte di Massimiliano Di Caprio, titolare della pizzeria «Dal Presidente». Lo stesso agente si sarebbe interessato alla gestione della panetteria (per il personale addetto alla panificazione, per la scelta dei prodotti da utilizzare per gli impasti).

Native

Articoli correlati