Tentata violenza sessuale in casa dopo una serata in discoteca, la polizia ferma due persone
Top

Tentata violenza sessuale in casa dopo una serata in discoteca, la polizia ferma due persone

Catania, una donna in lacrime ha chiesto aiuto a un passante per aver subito un tentativo di violenza sessuale, dopo una serata in discoteca, all’interno di un appartamento. La polizia ha fermato 2 persone

Tentata violenza sessuale in casa dopo una serata in discoteca, la polizia ferma due persone
Polizia
Preroll

globalist Modifica articolo

18 Marzo 2024 - 14.55


ATF

A Catania sabato sera un passante ha avvertito la polizia, dopo aver incontrato una donna in lacrime che chiedeva aiuto per aver subito un tentativo di violenza sessuale, dopo una serata in discoteca, all’interno di un appartamento.  

Gli agenti, seguendo le indicazioni fornite dalla donna che però non ricordava esattamente né l’ubicazione né il piano dell’abitazione, probabilmente per lo choc subito, hanno iniziato la ricerca tra i vari appartamenti del complesso condominiale, piano per piano, fino a quando hanno localizzato l’unica abitazione con campanello e citofono non funzionanti. 

All’interno c’erano due catanesi, che sono stati riconosciuti dalla vittima: un 45enne, pluripregiudicato anche per reati di violenza sessuale ed un 35enne, che stava dormendo. Quest’ultimo, in preda all’ira, scaturita verosimilmente anche dai fumi dell’alcool e delle sostanze stupefacenti che probabilmente aveva assunto, ha provato a scagliarsi contro i poliziotti che, a quel punto, sono stati costretti ad ammanettarlo. All’interno dell’appartamento, dove è stata anche fatta intervenire la Polizia Scientifica, sono state rinvenute numerose bottiglie di alcolici e tracce di sostanze stupefacenti, verosimilmente cocaina e crack. 

Leggi anche:  Violenta una donna a cui aveva offerto soldi, arrestato un 25enne tunisino: era passato per l'hotspot di Porto Empedocle

I due uomini sono stati condotti in Questura per ulteriori approfondimenti e per ricostruire l’accaduto. È emerso che la serata era cominciata in discoteca per poi finire nell’appartamento nella disponibilità del 35enne dove, probabilmente a causa dell’abuso di alcolici e di sostanze stupefacenti, la situazione è poi degenerata. I tentativi di violenza sessuale e le aggressioni fisiche subite hanno costretto la donna a fuggire in strada. 

Uno dei due si sarebbe anche impossessato del denaro che la donna aveva nella borsa e le avrebbe distrutto il telefonino, probabilmente per impedirle di chiedere aiuto. La vittima, ultimati gli accertamenti clinici presso il Pronto Soccorso, è stata dimessa con una prognosi di 15 giorni, per le lesioni riportate. I due uomini sono stati arrestati per tentata violenza sessuale, sequestro di persona, rapina e danneggiamento in concorso; il 35enne anche per resistenza a pubblico ufficiale. Il gip, dopo averne convalidato l’arresto, ha disposto nei loro confronti la misura della custodia cautelare in carcere.

Native

Articoli correlati