Il carabiniere anti-Mattarella chiede scusa ma il tentativo di giustificarsi è ridicolo
Top

Il carabiniere anti-Mattarella chiede scusa ma il tentativo di giustificarsi è ridicolo

Sono queste le parole del carabiniere maresciallo capo che sabato durante il sit-in pro Palestina aveva detto di non riconoscere il presidente Mattarella.

Il carabiniere anti-Mattarella chiede scusa ma il tentativo di giustificarsi è ridicolo
Il carabiniere anti-Mattarella
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Gennaio 2024 - 20.02


ATF

Giustificazioni ridicole, ossia denigrare il Capo dello Stato per convincere una signora anziana ad allontanarsi. Ma chi ci crede? La toppa è peggiore del buco.

 “Il presidente della Repubblica è il mio simbolo. Mi sono ritrovato a dire una frase stupida e non pensata veramente, sono mortificato. Chiedo scusa, la mia priorità era togliere una signora anziana da problemi causati da eventuali cariche”.

Sono queste le parole del carabiniere maresciallo capo che sabato durante il sit-in pro Palestina aveva detto di non riconoscere il presidente Mattarella.

“Dovevamo caricare – ha spiegato il militare in sua difesa -, avevo pensato di immedesimarmi in quella signora anziana di fronte a me per poi portarla dietro al cordone delle forze dell’ordine e metterla in protezione, visto che la situazione in piazza si stava scaldando”.

Leggi anche:  Carabinieri morti in un incidente, la donna che ha causato lo scontro è risultata positiva ad alcol e cocaina
Native

Articoli correlati