Bimbo di 2 anni morto in vacanza, non è stato un incidente: arrestata la madre per omicidio
Top

Bimbo di 2 anni morto in vacanza, non è stato un incidente: arrestata la madre per omicidio

Svolta el caso del bimbo di 2 anni e mezzo deceduto a Livorno nella notte tra il 16 e il 17 agosto. Inizialmente, si pensava che la tragica morte del bambino fosse dovuta a lesioni riportate in seguito a una caduta. Popi l'arresto della madre per omicidio

Bimbo di 2 anni morto in vacanza, non è stato un incidente: arrestata la madre per omicidio
Preroll

globalist Modifica articolo

2 Settembre 2023 - 11.03


ATF

Svolta el caso del bimbo di 2 anni e mezzo deceduto a Livorno nella notte tra il 16 e il 17 agosto. Inizialmente, si pensava che la tragica morte del bambino fosse dovuta a lesioni riportate in seguito a una caduta in un parco giochi durante una vacanza con la madre, come dichiarato da quest’ultima quando è arrivata in ospedale.

Tuttavia, secondo le indagini della polizia, è emerso che il piccolo non è stato vittima di un incidente, ma è stato invece ucciso dalla madre. Quest’ultima è stata arrestata con l’accusa di omicidio premeditato. La morte del bambino non è quindi riconducibile a una caduta accidentale, bensì sembra essere avvenuta dopo una caduta provocata volontariamente dalla madre all’interno del palazzo in cui risiedevano. È importante sottolineare che la madre avrebbe dovuto restituire il piccolo Marcus al padre, che aveva l’affidamento esclusivo, proprio il giorno in cui invece è stato tragicamente ucciso.

 L’arresto

 La madre, originaria della Repubblica Dominicana, è stata arrestata a Torino e ora si trova in carcere a Pisa, in attesa dell’interrogatorio di garanzia. Il piccolo Marcus è morto a causa di politraumi riportati in varie parti del corpo la notte tra il 16 e il 17 agosto. Secondo gli investigatori la versione dei fatti fornita dalla donna (“la caduta da uno scivolo”) è stata giudicata priva di base logica e contrastante con i dati emersi dalle indagini.

Leggi anche:  Uccide un uomo a coltellate, l'assassino portato via dai carabinieri durante un tentativo di linciaggio

Il racconto della madre

 La 37enne aveva raccontato che il bambino si sarebbe sentito male nella notte attribuendo questa condizione fisica al fatto che nel pomeriggio precedente era caduto due volte da uno scivolo in un parco giochi a Tirrenia (Pisa). Ma il suo racconto verrebbe smontato dagli accertamenti, al cui riguardo sono determinanti le risultanze degli esami medico legali, che hanno evidenziato gravissime lesioni riportate dal bimbo, tali da impedirgli di muoversi autonomamente. Inoltre gli investigatori hanno ricostruito numerosi spostamenti effettuati dalla indagata col piccolo al seguito. In particolare, il bimbo, seguendo la madre, sarebbe entrato, nel pomeriggio del 16 agosto, in un condominio in zona borgo Cappuccini, uscendone, in braccio alla donna, dopo oltre 11 ore, probabilmente già morto.

L’ipotesi degli investigatori

 L’ipotesi degli investigatori, che è allo stato attuale supportata da elementi indiziari di elevata gravità, è che il decesso sia da attribuire a un’azione volontaria e premeditata.

Native

Articoli correlati