Uomo scomparso da giorni trovato morto con la testa fracassata a casa di un'amica
Top

Uomo scomparso da giorni trovato morto con la testa fracassata a casa di un'amica

Nel territorio del Pavese, un enigmatico caso di morte coinvolge Fabio Friggi, un uomo di 44 anni proveniente da Motta Visconti (Milano). Il suo corpo è stato scoperto nella dimora di un'amica a Trivolzio (Pavia)

Uomo scomparso da giorni trovato morto con la testa fracassata a casa di un'amica
Fabio Frigi
Preroll

globalist Modifica articolo

20 Agosto 2023 - 18.56


ATF

Nel territorio del Pavese, un enigmatico caso di morte coinvolge Fabio Friggi, un uomo di 44 anni proveniente da Motta Visconti (Milano). Il suo corpo è stato scoperto nella dimora di un’amica a Trivolzio (Pavia), con segni di un trauma cranico fatale. L’indagine procede nel silenzio mentre ci si interroga su una vicenda per ora misteriosa.

La scomparsa di Friggi risale al 17 agosto, ma solo il 18 agosto è stato rinvenuto senza vita, posizionato ai piedi delle scale interne dell’abitazione. La donna che ospitava l’uomo, abitante con sua madre, ha segnalato di aver fatto questa tragica scoperta al suo risveglio. Le circostanze attorno a questo tragico evento sono ancora avvolte nell’incertezza, e pertanto la Procura ha avviato un’inchiesta per gettare luce sulla situazione.

L’annuncio della scomparsa di Fabio Friggi è stato lanciato da sua sorella attraverso i social media, poche ore prima della scoperta del cadavere. “Si è allontanato da casa con l’auto, una Fiat Panda Bianca intorno alle 17”, aveva scritto, fornendo dettagli descrittivi utili a individuarlo. La famiglia aveva fatto appello a chiunque avesse avuto informazioni a contattare il Numero Unico delle Emergenze 112 o la stessa sorella.

Leggi anche:  Un 21enne tunisino è stato ucciso nel parco della Montagnola, il sindaco Lepore: "Ora Piantedosi intervenga"

La triste notizia del ritrovamento del corpo è stata annunciata successivamente dalla sorella attraverso un post sui social, accompagnato da parole di gratitudine a coloro che si sono uniti all’appello. La donna ha espresso il desiderio che suo fratello non sia scomparso in questo modo, sottolineando la loro comunicazione quotidiana. La situazione ha lasciato spazio a dubbi e interrogativi, poiché la donna non era al corrente dell’esistenza di un’amica di suo fratello a Trivolzio. Anche le autorità non hanno ancora fornito dettagli.

Circolano voci non confermate su tracce di sangue in altre zone dell’abitazione. Le autorità hanno disposto il sequestro dell’abitazione per ulteriori approfondimenti. Il cadavere di Fabio Friggi è stato trasferito presso l’istituto di medicina legale dell’Università di Pavia, in attesa dell’autopsia che potrà fornire ulteriori dettagli sulle circostanze della sua morte, in particolare se il trauma cranico sia compatibile con una caduta dalle scale. La vicenda rimane avvolta nell’ombra, e le indagini sono in corso per far luce su quanto accaduto.

Native

Articoli correlati