De Angelis (ex Terza Posizione) 'assolve' i fascisti dalla strage di Bologna: "Lo so con certezza"
Top

De Angelis (ex Terza Posizione) 'assolve' i fascisti dalla strage di Bologna: "Lo so con certezza"

Il responsabile della comunicazione Istituzionale della Regione Lazio, Marcello De Angelis, ex terrorista dei Nar definisce 'apostoli della menzogna' chi sostiene la matrice fascista della strage

De Angelis (ex Terza Posizione) 'assolve' i fascisti dalla strage di Bologna: "Lo so con certezza"
Marcello De Angelis, ex Nar
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Agosto 2023 - 20.30


ATF

La destra è destra. E dal 1980 in poi, nonostante evidenze giudiziarie, insiste nel negare la pista fascista. E continua a farlo nonostante  «Il 2 agosto è un giorno molto difficile per chiunque conosca la verità e ami la giustizia, che ogni anno vengono conculcate persino dalle massime autorità dello Stato (e mi assumo fieramente la responsabilità di quanto ho scritto e sono pronto ad affrontarne le conseguenze). La differenza tra una persona d’onore e uno che non vale niente è il rifiuto di aderire a versioni di comodo quando invece si conosce la verità. E accettare la bugia perché così si può vivere più comodi. Intendo proclamare al mondo che Cristo non è morto di freddo e nessuno potrà mai costringermi a accettare il contrario. Così come so per certo che con la strage di Bologna non c’entrano nulla Fioravanti, Mambro e Ciavardini. Non è un’opinione: io lo so con assoluta certezza».

 Lo ha scritto su Facebook il responsabile della comunicazione Istituzionale della Regione Lazio, Marcello De Angelis, ex condannato per la sua appartenenza a Terza Posizione, ossia banda armata, vicenda di non poco conto.

Leggi anche:  Strage fascista di Bologna: ergastolo in appello anche per Paolo Bellini, terrorista di Avanguardia Nazionale

«E in realtà lo sanno tutti: giornalisti, magistrati e `cariche istituzionali´ – prosegue – E se io dico la verità, loro, ahimè, mentono. Ma come i martiri cristiani io non accetterò mai di rinnegare la verità per salvarmi dai leoni. Posso dimostrare a chiunque abbia un’intelligenza media e un minimo di onestà intellettuale che Fioravanti, Mambro e Ciavardini non c’entrano nulla con la strage. Dire chi è responsabile non spetta a me, anche se ritengo di avere le idee chiarissime in merito nonché su chi, da più di 40 anni, sia responsabile dei depistaggi. Mi limito a dire che chi, ogni anno e con toni da crociata, grida al sacrilegio se qualcuno chiede approfondimenti sulla questione ha sicuramente qualcosa da nascondere»

. De Angelis conclude invitando a rilanciare il suo pensiero. «A questo post non basta mettere un `mi piace´ – scrive – dovete rilanciarlo e condividerlo altrimenti hanno vinto loro, gli apostoli della menzogna

Native

Articoli correlati