Top

Zuppi: "La chiesa è un popolo unito che accoglie tutte le etnie"

Il presidente della Cei cardinale Matteo Zuppi nell'omelia della messa che apre l'ultimo giorno dell'assemblea generale della Cei.

Zuppi: "La chiesa è un popolo unito che accoglie tutte le etnie"

globalist Modifica articolo

25 Maggio 2023 - 09.52


Preroll

Parole di pace, parola ovvie per un cristiano. Ma in tempi di xenofobia dilagante, nei tempi del ‘prima gli italiani’, nei tempi in cui dilaga il complottismo razzista e nazista della ‘sostituzione etnica’ o nel quale si parla dell’etnia italiana, sono parole rivoluzionarie.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Essere qui, al termine di quasi due anni di Cammino sinodale, è una grande emozione che ci sintonizza di nuovo con i fratelli e le sorelle e con questa Madre Chiesa che tutti ci accoglie e continua a generarci a figli. Come i due di Emmaus anche noi troviamo Pietro che conferma la nostra fede. Troviamo un popolo grande, che accoglie tutte le etnie perché popolo santo di Dio».

Middle placement Mobile

Così il presidente della Cei cardinale Matteo Zuppi nell’omelia della messa che apre l’ultimo giorno dell’assemblea generale della Cei.

Dynamic 1

«Un popolo – ha aggiunto Zuppi -, ma sempre una famiglia che ci chiede di vivere con lo stile e i sentimenti della famiglia, non da funzionari anonimi, anche zelanti ma con il cuore e gli affetti da un’altra parte o ridotti solo al proprio protagonismo o ruolo. Questa è la casa di un Padre che ricorda sempre che tutto quello che è suo è nostro, e anche viceversa, che tutto ciò che hai diventa davvero tuo proprio perché insieme. Solo un cuore largo e cattolico ci aiuta da misure avare e paurose e a scoprire e riscoprire il mondo senza confini. Il mondo inizia sempre da ogni persona, da un incontro, scoprendola nella sua grandezza e unicità, amandola perché non è un’isola e non lo sia».

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile