Top

Iss-Istat: nelle schede dei decessi 2021 Covid responsabile del 90% dei morti

Il settimo rapporto congiunto tra Istat e Iss evidenzia come nel 2021 il Covid sia entrato nel 90% delle schede dei decessi come causa iniziale, concausa o motivo di complicanze

Iss-Istat: nelle schede dei decessi 2021 Covid responsabile del 90% dei morti
medici Covid

globalist

2 Marzo 2022 - 14.55


Preroll

Il rapporto Istat-Iss mostra come in n un campione di 6.530 schede di morte relative a casi di decesso avvenuti nel 2021 sia stata valutata la presenza del Covid-19 come causa iniziale, le sue complicanze e la presenza di altre concause. I dati emergono dal settimo rapporto congiunto tra Istituto nazionale di statistica (Istat) e Istituto Superiore di Sanità (Iss) sull’impatto dell’epidemia sulla mortalità totale. Nel 90% delle schede si riscontrano come complicanze condizioni tipicamente associate al virus, quali polmonite, insufficienza respiratoria, distress respiratorio acuto o altri sintomi respiratori.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Con il progredire della campagna di vaccinazione, la mortalità è significativamente diminuita a partire dalla 20esima settimana del 2021: l’82% circa dei decessi nel 2021 è avvenuto nel primo quadrimestre. In particolare, si è molto ridotta la mortalità Covid correlata nella fascia di età 80 anni e più, per la quale, a fine 2021, è stata raggiunta una copertura vaccinale con il ciclo primario pari a circa il 95%. La campagna di vaccinazione, iniziata il 27 dicembre 2020, a partire da maggio 2021 ha raggiunto elevati livelli di copertura, soprattutto nelle fasce di età più avanzate (60+).

Middle placement Mobile

Da inizio pandemia (marzo 2020) a gennaio 2022 l’eccesso di mortalità totale, rispetto alla media 2015-2019, è stato di 178mila decessi, con gran parte dell’eccesso del 2021 che è stato osservato nel primo quadrimestre quando la copertura vaccinale era ancora molto bassa.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile