Top

Palù (Aifa): "Al più presto la terza dose anti-Covid per gli over 60"

Il presidente dell'Agenzia del farmaco: "Oltremanica il contagio galoppa, ma a differenza della Gran Bretagna, in Italia non abbiamo mai dismesso le misure di protezione individuale, le mascherine"

Giorgio Palù

globalist

23 Ottobre 2021


Preroll

Saranno gli over 60 a ricevere la terza dose anti-Covid subito dopo i più anziani, visti come prioritari. Ad affermarlo in un’intervista al Corriere della Sera è il presidente del Consiglio di amministrazione di Aifa, Giorgio Palù.
“Abbiamo individuato gli over 60 come persone che dovrebbero ricevere il booster almeno sei mesi dopo aver ricevuto le prime due dosi”, ha spiegato, precisando che si dovrebbe poi procedere via via con le fasce più giovani, “fino ai ventenni”.
Oltremanica il contagio galoppa, ma a differenza della Gran Bretagna, in Italia “non abbiamo mai dismesso le misure di protezione individuale, le mascherine”, ha ricordato Palù. “Una maggiore copertura vaccinale, non aver posticipato la seconda dose, il rispetto del distanziamento e l’adozione del Green pass hanno poi fatto la differenza”.
La sub variante Delta “non preoccupa”, ha dichiarato Palù.
“Per ora siamo tranquilli, e i centri di controllo non la reputano oggetto di preoccupazione e di indagini ulteriori”. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage