Torna il freddo invernale da domani: temperature in netto calo e ritorno della neve al Centro Nord

La Pasquetta sarà all'insegna del sereno su gran parte d'Italia, anche se più frizzante al Nord con temperature minime vicine allo zero

L'inverno (del nostro scontento) è qui

L'inverno (del nostro scontento) è qui

globalist 5 aprile 2021
Sull'italia si abbatterà un vero e proprio colpo di coda dell'inverno nei prossimi giorni, con il ritorno della neve sui rilievi, anche a bassa quota al Centro Nord.
La Pasquetta sarà all'insegna del bel tempo su quasi tutta l'Italia, tranne che per residue piogge all'estremo sud.
L’aria più fredda che sta affluendo sulle nostre regioni ha riportato le temperature su valori in linea con la norma.
Da martedì si aprirà una fase invernale a causa dell’arrivo di un fronte freddo (perturbazione n. 3 di aprile) proveniente dalla Groenlandia, che si addosserà all’arco alpino questa sera, per poi scivolare rapidamente lungo la Penisola.
Il passaggio di questa perturbazione sarà accompagnato da un notevole rinforzo del vento, ma soprattutto da un generale e sensibile calo delle temperature che per qualche giorno torneranno su valori invernali: di fatto, dopo il recente sbalzo verso condizioni di caldo fuori stagione, soprattutto al Centro-Nord, nell’arco di pochi giorni si farà improvvisamente un salto all’indietro di quattro mesi, da un clima da mese di giugno verso condizioni più tipiche del mese di febbraio.
Il rapido transito del fronte freddo, nella giornata di martedì determinerà anche una breve fase piovosa con il ritorno della neve a quote relativamente basse sui rilievi del Nord-Est e in Appennino.
Previsioni meteo per lunedì 5 aprile, Pasquetta
Lunedì cielo nuvoloso in Calabria e in Sicilia, con piogge e isolati temporali nell’isola. Tempo in prevalenza soleggiato nelle altre regioni, con qualche annuvolamento dal pomeriggio in Liguria e sulle zone alpine e velature nel resto del Nord.
In serata tendenza al peggioramento sulle Alpi di confine con delle nevicate, nella notte peggiora al Nord-Est con il ritorno di piogge e rovesci.
Temperature massime stazionarie o in leggera ripresa, eccetto in Sicilia e in Calabria dove subiranno un calo; valori perlopiù compresi fra 15 e 20 gradi.
Venti in temporaneo indebolimento, ma in rinforzo a fine giornata.
Mari poco mossi.
Previsioni meteo per martedì 6 aprile
Martedì nelle prime ore del giorno possibili precipitazioni sull’estremo Nord-Est e in Emilia Romagna, con nevicate sull’Appennino settentrionale fino a 700-800 metri; piogge sparse su Marche, Lazio, Umbria, zone interne della Toscana. Nel pomeriggio poco nuvoloso al Nord, ma con possibili acquazzoni sull’est della Lombardia; deboli precipitazioni nelle zone interne e adriatiche del Centro, con limite della neve in calo graduale fino a 800/1200 metri; deboli piogge isolate in Campania.
Verso sera probabili piogge sul nord della Calabria tirrenica; precipitazioni sparse sul Molise, sul nord della Puglia e sull’Appennino campano, nevose fino a 800-1000 m.
Temperature in rialzo nei valori minimi al Centro-Nord; valori pomeridiani in calo sulle regioni centro-settentrionali e sulla Sardegna; in rialzo in Sicilia e sulla Puglia.