Pericolo valanghe sulle Dolomiti e il fiume Panaro rompe gli argini, evacuazioni nel Modenese
Top

Pericolo valanghe sulle Dolomiti e il fiume Panaro rompe gli argini, evacuazioni nel Modenese

Già caduti 140 cm di neve, attesi altri 110 cm. Il maltempo provoca l'interruzione della ferrovia del Brennero

Valanghe Dolomiti
Valanghe Dolomiti
Preroll

globalist Modifica articolo

6 Dicembre 2020 - 08.55


ATF

Il maltempo preoccupa moltissimo in questi giorni. Sulle Dolomiti di Sesto, come anche sulle Dolomiti tra la Marmolada e Fiera di Primiero il pericolo valanghe è “molto forte” (grado 5 di 5). Nel resto dell’Alto Adige, ad esclusione della val d’Adige, è invece “forte” (grado 4 di 4).

Nelle regioni più colpite sono caduti da 80 a 140 cm di neve. In molte regioni domenica cadranno da 60 a 110 cm di neve, localmente anche di più. A rendere ancora più difficile la situazione il forte vento da sud che causa accumuli di neve. 

Il fiume Panaro rompe gli argini, evacuazioni nel Modenese – Sono in corso le evacuazioni di abitanti nella zona tra Gaggio e Nonantola, nel Modenese, per la rottura dell’argine del fiume Panaro. Lo annunciano i vigili del fuoco, spiegando che sul posto sono state inviate sezioni operative dalla Toscana e dal Piemonte.

Interrotta ferrovia del Brennero – Per motivi di sicurezza la linea ferroviaria del Brennero è interrotta tra Bolzano e il confine di stato. Da ieri sera sono anche bloccate l’autostrada A22 in direzione nord tra Vipiteno e Brennero e la statale in entrambe le direzioni tra Colle Isarco e il confine di Stato. L’Austria per questo motivo attualmente non è raggiungibile tramite il valico. 

Leggi anche:  Sull'Italia tornano pioggia e freddo: buona notizia per l'inquinamento in Lombardia, ecco le previsioni
Native

Articoli correlati