L'ex membro dello staff comunicazione del M5s: "I carabinieri di Piacenza delinquenti perché meridionali"
Top

L'ex membro dello staff comunicazione del M5s: "I carabinieri di Piacenza delinquenti perché meridionali"

Per Daniele Martinelli chi nasce al Sud ha una propensione a delinquere che non si trova nelle mentalità del Nord Italia

Daniele Martinelli
Daniele Martinelli
Preroll

globalist Modifica articolo

24 Luglio 2020 - 07.15


ATF

Daniele Martinelli ha fatto parte dello staff della comunicazione del M5s fino al 2013 e un suo post ( e un suo stesso commento) su Facebook sta diventando virale in queste ore. Martinelli offre una sua personalissima spiegazione sui fatti dei carabinieri arrestati a Piacenza, secondo lui colpevoli perché provengono dal Sud Italia. 
“Sei meridionali su sei. Ora qui nessuno dice che essere meridionale significa essere delinquente, ci mancherebbe. Va però ribadito che la predisposizione a delinquere e a fare del male, è solitamente propria di chi nasce, cresce e si forma al Sud. Del resto la camorra, la Sacra corona unita, la Ndrangheta o la mafia con i loro metodi di sangue e violenza, non sono propriamente associabili alle mentalità tipiche del Piemonte, della Lombardia o del Veneto. Nessun valtellinese ha mai sciolto un bimbo nell’acido. Il siciliano Spatuzza sì. Ecco, sono questi i rudi metodi di un Sud arretrato dal quale proviene la stragrande maggioranza di delinquenti che sporcano il prestigio delle istituzioni e di quella maggioranza di gente per bene e onesta che indossa la divisa con onore”. 

Leggi anche:  Di Maio contro gli ex compagni di viaggio: "Conte ha snaturato il M5s. Grillo? 300mila buoni motivi per non parlare..."

Native

Articoli correlati