Top

L'articolo di Saviano su Le Monde che ha fatto infuriare Salvini

Lo scrittore: "Il ministro dell'Interno ignora come opera la criminalità organizzata, per questo tira in ballo la foglia di fico dei migranti". Salvini: "Chi mi attacca, si attacchi"

Roberto Saviano
Roberto Saviano

globalist

21 Giugno 2018 - 12.44


Preroll

E’ polemica feroce. Ovviamente. Quella melma in cui Salvini sguazza. Oggi su Le Monde in un lungo articolo Roberto Saviano scrive: “Matteo Salvini arriva al Viminale dimenticandosi che, nel su mandato, tra le sue priorità, deve garantire la sicurezza degli italiani, la vera sicurezza, minacciata ogni giorno dalle organizzazioni criminali”: lo scrive Roberto Saviano in un intervento pubblicato oggi sul quotidiano Le Monde. Nel lungo articolo, lo scrittore deplora che il “contratto tra Lega e M5S non parli” della criminalità organizzata, “se non in modo del tutto marginale” . “Matteo Salvini – sottolinea Saviano – ignora cosa sono e come operano le organizzazioni criminali. Matteo Salvini lo ignora e per nasconderlo parla dei migranti. Per nasconderlo, fa comunicazione sui social network”.
Tra i tanti post dell’attivissimo ministro dei Social, alisa degli Interni, eccone uno che attacca frontalmente lo scrittore: ” Non sono io a decidere sulle scorte. Che Saviano continui a scrivere, a pontificare, è l’ultimo dei miei problemi. Ci sono tanti problemi in Italia, il mio è di combattere nei fatti le mafie: l’antimafia a parole è un conto, io preferisco chi la combatte nei fatti. Di quello che dice Saviano mi interessa meno di zero”. Poi, non contento, altro post, altro giro. In cui scrive: “Chi mi attacca si attacchi. Mando un bacio affettuoso a Saviano e a tutti coloro che mi attaccano: scrittori, calciatori, cantanti e politici. Ho altro sulla scivania di cui occuparmi”. “Ho letto – continua Salvini – attacchi, oltre che da Saviano anche dalla presidente Boldrini, vengano con le loro scorte nella villa sequestrata dei Casamonica a darmi una mano, affinché possa essere ridata ai cittadini. Se dalle parole vogliono passare ai fatti io ne sono contento”, conclude.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage