Burrasca di Ferragosto: violenti temporali nel Centro-Nord
Top

Burrasca di Ferragosto: violenti temporali nel Centro-Nord

Trombe d’aria a Genova. Nubifragio in provincia di Pordenone: diversi i tetti scoperchiati. Alberi caduti a Bologna.

Burrasca di Ferragosto: violenti temporali nel Centro-Nord
Preroll

Desk2 Modifica articolo

15 Agosto 2015 - 16.24


ATF

L’estate più calda del secolo verrà ricordata anche per il Ferragosto più piovoso del secolo. Piogge e temporali, anche di una certa intensità, sono arrivati al nord e si estenderanno al centro sud.

Un violento temporale ha colpito Genova. La perturbazione ha provocato un brusco abbassamento delle temperature, fortunatamente senza provocare danni rilevanti. I vigili del fuoco hanno effettuato diversi interventi per allagamenti di scantinati e negozi nel ponente cittadino, ascensori bloccati e qualche corto circuito. Secondo quanto rilevato dal centro meteo di Arpal, le precipitazioni hanno raggiunto i 53 mm in 3 ore al Passo del Turchino, 46 mm in 3 ore a Mele e 35mm in un’ora a Monte Pennello.

A Pordenone tetti scoperchiati.
Un vero e proprio nubifragio si è abbattuto la notte scorsa in provincia di Pordenone colpendo in modo particolare la zona compresa tra Azzano Decimo, Fiume Veneto, Prata e Pasiano. I vigili del fuoco hanno eseguito una sessantina di interventi per alberi caduti, cartelloni stradali sradicati e alcuni tetti scoperchiati tra cui la copertura del teatro di Azzano Decimo.
I problemi principali sono stati causati proprio dalle piante ad alto fusto che in molti casi il vento ha portato sulle case e su numerose auto in sosta. Per fortuna nessun ferito.

Leggi anche:  Caldo sul centro-sud, le temperature toccano picchi di 35 gradi, all'orizzonte però c'è la pioggia: ecco le previsioni

Anche a Bologna alberi spezzati.
Verso le 14 un nubifragio si è abbattuto su Bologna. Sono segnalati alberi e pali spezzati. Il nubifragio era stato preceduto da una allerta di protezione civile regionale che ha attivato una fase di attenzione per temporali su tutto il territorio emiliano-romagnolo a partire dalle 15 di oggi per 45 ore, fino a lunedì alle 12.


Native

Articoli correlati