Villa Feltrinelli passa da Ricucci al magnate russo
Top

Villa Feltrinelli passa da Ricucci al magnate russo

La splendida villa Cacciarella sull'Argentario, appartenuta alla famiglia Feltrinelli, è stata acquistata all'asta per 18 milioni da German Khan, amico di Putin.

Villa Feltrinelli passa da Ricucci al magnate russo
Preroll

Desk Modifica articolo

31 Luglio 2012 - 12.25


ATF

Ha trovato finalmente un compratore la splendida villa Cacciarella, quasi 1900 metri quadri su più livelli, aggrappata alla scogliera fra punta Lividonia e Cala Grande sul lato dell’Argentario che guarda il Giglio. La villa, appartenuta per ultima a Stefano Ricucci, è più volte andata all’asta dopo che l’immobiliarista è stato travolto dall’inchiesta sui “furbetti del quartierino”. Ad acquistare il magnifico complesso sarà German Khan, 50 anni, origini ebraiche, amico di Putin, cofondatore dell’Alpa-Group (grande società con interessi in finanza e industria) e nel consiglio di amministrazione della compagnia petrolifera Tnk-Bp e di Alpha Bank, la più grande banca privata in Russia. La villa sarà poi intestata a una società delle Isole Vergini, di proprietà del miliardario russo.

L’affare si chiuderà oggi per 18 milioni di euro, una cifra di molto inferiore rispetto ai 27 chiesti al primo incanto, divenuti poi 24 e 21,6. E quasi la meta’ dei 34 milioni di euro che la pagò Stefano Ricucci, che la trasformò poi nel suo nido d’amore con Anna Falchi. Proprio in questa villa i due si sposarono nel maggio del 2005, con guardie del corpo al cancello, fuochi d’artificio e giochi d’acqua. Ma qui si sono consumate anche le storie della famiglia degli editori Feltrinelli, che ne sono stati proprietari per molti anni e che vi fecero costruire anche un rifugio sotterraneo.

Leggi anche:  Putin ufficializza la sua visita in Cina nel 2024
Native

Articoli correlati