Agguato ad Adinolfi, spunta un falso documento dei Gap
Top

Agguato ad Adinolfi, spunta un falso documento dei Gap

Su Indymedia un testo dei Gruppi Armati Proletari in cui si fa riferimento al manager Ansaldo colpito. Dubbi sull'autenticità. Per gli inquirenti non è una rivendicazione.

Agguato ad Adinolfi, spunta un falso documento dei Gap
Preroll

Desk Modifica articolo

9 Maggio 2012 - 11.31


ATF

Sul network Indymedia è comparso un documento a firma Gap (Gruppi Armati Proletari) in cui si attacca il governo Monti e si fa riferimento al manager di Ansaldo Nucleare Roberto Adinolfi, colpito ieri sotto casa, a Genova, da tre colpi di pistola. Il documento è al vaglio degli inquirenti. Inizialmente si è pensato a una rivendicazione per l’agguato, ma gli esperti antiterrorismo dei carabinieri lo escludono. Lo ritengono semmai «un attestato di solidarietà» con chi l’ha commesso. Secondo gli investigatori «il comunicato dei Gap diffuso tramite Indymedia non è una rivendicazione ma una valutazione politica di quanto accaduto».

Nel frattempo si è appreso che nel 2010 all’interno dello stabilimento genovese di Ansaldo Energia furono ritrovati dei volantini scritti al computer firmati con la stella a cinque punte delle Brigate Rosse. L’azienda e i sindacati decisero di non diffondere la notizia.

Leggi anche:  Bruno Breguet, terroristi infiltrati e le vechie operazioni di destabilizzazione sovietica
Native

Articoli correlati