Nintendo tagli tutti i ponti con la Russia: stop anche agli acquisti online
Top

Nintendo tagli tutti i ponti con la Russia: stop anche agli acquisti online

Nintendo ha dichiarato che non venderà più giochi in Russia attraverso il suo negozio online mentre il gigante giapponese chiude le operazioni nel paese, che è sempre più isolato.

Nintendo tagli tutti i ponti con la Russia: stop anche agli acquisti online
Nintendo chiude le attività in Russia, anche online
Preroll

globalist Modifica articolo

1 Giugno 2023 - 14.22


ATF

Nintendo ha dichiarato che non venderà più giochi in Russia attraverso il suo negozio online mentre il gigante giapponese chiude le operazioni nel paese, che è sempre più isolato.

Le modifiche, annunciate ed entrate in vigore mercoledì, seguono la sospensione delle spedizioni di prodotti in Russia da parte di Nintendo nel marzo 2022 dopo l’invasione dell’Ucraina.

I clienti russi possono ancora riscaricare i contenuti acquistati in precedenza, ma non è possibile effettuare nuovi pagamenti o creare nuovi account, ha fatto sapere Nintendo.

A seguito della sospensione delle spedizioni e “a causa delle prospettive economiche, Nintendo of Europe ha deciso di chiudere le operazioni della sua filiale russa”, ha affermato. “Le informazioni di pagamento legate agli account Nintendo, come i dettagli della carta di credito o dell’account PayPal, sono state eliminate per motivi di sicurezza.”

L’eShop di Nintendo era già “in manutenzione” in Russia perché il suo fornitore di servizi di pagamento aveva interrotto le transazioni in rubli. Dall’inizio della guerra in Ucraina, un numero crescente di multinazionali ha interrotto in tutto o in parte le proprie attività in Russia.

Leggi anche:  In Russia, s'allunga la lista nera di Putin: ricercata l'attrice Tatyana Lazareva contraria alla guerra

Alcuni hanno citato l’interruzione degli affari, mentre altri hanno direttamente collegato la mossa all’indignazione per la decisione del presidente Vladimir Putin di inviare truppe in Ucraina nel febbraio dello scorso anno.

La rivale di Nintendo, Sony, ha sospeso le spedizioni di software e hardware in Russia e le operazioni del PlayStation Store nel marzo 2022.

Native

Articoli correlati