Top

De Luca contro il governo Meloni: "I medici no-vax non saranno riammessi nei reparti"

Il presidente della regione Campania De Luca attacca la scelta del governo reazionario che ha lanciato un segnale ai negazionisti e ai no-vax

De Luca contro il governo Meloni: "I medici no-vax non saranno riammessi nei reparti"
Vincenzo De Luca

globalist Modifica articolo

4 Novembre 2022 - 16.24


Preroll

De Luca ha sostenuto la linea del rigore durante il Covid e non sopporta adesso il governo che occhieggia ai negazionisti. “È stata una decisione sbagliata, per qualche verso irresponsabile, e soprattutto mistificatoria. La decisione del governo di riammettere i no vax negli ospedali è stata motivata con diversi argomenti”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Così il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca durante la consueta diretta Facebook del venerdì, commenta la decisione del governo di riammettere al lavoro personale sanitario no vax. Per il governatore “il primo è un argomento truffa e cioè 4mila medici che possiamo portare negli ospedali nel momento in cui c’è una crisi drammatica del personale ospedaliero. Questa è una truffa e un falso, le 4mila unità si riducono innanzitutto al 50% perché la metà è andata in pensione in questi due anni. Quindi parliamo di circa 2mila persone del personale sanitario, cioè medici, infermieri, tecnici, nell’ambito di questo 50% residuo, i medici sono una piccola parte, perché dei 2mila che restano per la gran parte sono amministrativi, liberi professionisti, odontoiatri, infermieri”.

Middle placement Mobile

“La gravità del messaggio che è stato dato all’Italia è in questo: se tu ammetti al lavoro anche una percentuale limitatissima di medici praticamente hai tolto valore e presa al completamento della campagna di vaccinazione. Con quale credibilità poi invitare a fare la quarta dose per anziani e fragili. C’è una mistificazione nei numeri perché non aumenteremo di una virgola il personale medico degli ospedali” continua il governatore.

Dynamic 1

Ha poi aggiunto De Luca: “i medici non vaccinati non saranno ammessi nei reparti. Abbiamo il dovere di tutelare i nostri pazienti, soprattutto più fragili. Chi rientra sulla base di questa decisione irresponsabile del Governo nazionale dovrà essere collocato non nei reparti”.

“Vedranno i direttori generali dove collocarli, ma sicuramente non nei reparti e non a fianco ai pazienti fragili ricoverati nei reparti e nelle terapie intensive” conclude.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile