I parà israeliani ultraortodossi di Hetz uccidono cinque loro militari e ne feriscono sette 'per errore'
Top

I parà israeliani ultraortodossi di Hetz uccidono cinque loro militari e ne feriscono sette 'per errore'

Cinque soldati sono stati uccisi dal fuoco amico nel nord di Gaza, dove intensi combattimenti sono ripresi da più di sette mesi dall’inizio della guerra.

I parà israeliani ultraortodossi di Hetz uccidono cinque loro militari e ne feriscono sette 'per errore'
Il generale israeliano Herzi Halevi
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Maggio 2024 - 10.57


ATF

Cinque soldati sono stati uccisi dal fuoco amico nel nord di Gaza, dove intensi combattimenti sono ripresi da più di sette mesi dall’inizio della guerra.

I soldati sono stati uccisi mercoledì alle 19 locali nell’area del campo profughi di Jabalia, ha detto l’IDF in una nota. Nell’incidente sono rimasti feriti altri sette soldati.

Nella dichiarazione è stato detto che “cinque soldati del 202° battaglione paracadutisti sono rimasti uccisi la scorsa notte in un incidente di massa a seguito del fuoco delle nostre forze”.

E ancora: “Le uccisioni sono state causate da due proiettili sparate da carri armati. Dalle prime indagini… risulta che i militari dei carri armati della compagnia di paracadutisti ultraortodossi Hetz, hanno identificato una canna di pistola che usciva da una delle finestre dell’edificio e hanno deciso di sparare contro l’edificio”.

Le forze armate israeliane hanno aperto un’inchesta. Ma il risultato lo possiamo anticipare: a Gaza gli israeliani sparano contro chiunque senza peritarsi di capire a chi stanno sparando.

Leggi anche:  Israele uccide 17 palestinesi in due raid nel campo profughi di Nuseirat: tra loro vecchi, donne e bambini
Native

Articoli correlati