Hamas: chi sono gli islamisti palestinesi che vogliono distruggere Israele e odiano l'Anp
Top

Hamas: chi sono gli islamisti palestinesi che vogliono distruggere Israele e odiano l'Anp

Hamas, acronimo di Movimento di Resistenza Islamica, è un'organizzazione politico-militare palestinese fondata nel 1987 da un gruppo di studenti e attivisti dei Fratelli Musulmani in Palestina.

Hamas: chi sono gli islamisti palestinesi che vogliono distruggere Israele e odiano l'Anp
Miliziani di hamas
Preroll

globalist Modifica articolo

9 Ottobre 2023 - 18.33


ATF

Hamas, acronimo di Movimento di Resistenza Islamica, è un’organizzazione politico-militare palestinese fondata nel 1987 da un gruppo di studenti e attivisti dei Fratelli Musulmani in Palestina. Il movimento è nato in risposta alla prima Intifada, la rivolta palestinese contro l’occupazione israeliana.

I fondatori di Hamas erano guidati dallo sceicco Ahmed Yassin, un religioso palestinese che aveva studiato in Egitto. Yassin era un fervente sostenitore dell’Islamismo politico e credeva che la lotta armata fosse l’unico modo per liberare la Palestina da Israele.

Hamas ha rapidamente guadagnato popolarità tra i palestinesi, soprattutto tra i giovani e i poveri. Il movimento ha fornito servizi sociali e assistenza ai bisognosi e ha condotto una campagna di attentati suicidi e attacchi contro le forze israeliane.

Il controllo di Gaza

Nel 2006, Hamas ha vinto le elezioni legislative palestinesi, ottenendo la maggioranza dei seggi. Questo ha portato alla formazione di un governo di unità nazionale, ma la divisione tra Hamas e l’Autorità Palestinese (ANP) è emersa poco dopo, portando a una profonda divisione tra Gaza e la Cisgiordania. Hamas ha preso il controllo completo della Striscia di Gaza nell’estate del 2007, espellendo l’ANP dalla regione.

Leggi anche:  Israele dopo lo sconsiderato attacco al Vaticano frena: "Traduzione errata, la Santa Sede ha buone intenzioni

La rivalità con l’ANP

La rivalità tra Hamas e l’ANP è radicata nelle differenze ideologiche e politiche dei due movimenti. Hamas è un movimento islamista, mentre l’ANP è un movimento secolare.

Hamas sostiene la creazione di uno Stato islamico palestinese, mentre l’ANP sostiene la creazione di uno Stato palestinese democratico e laico.

La rivalità tra Hamas e l’ANP si è manifestata in diversi modi, tra cui:

  • Conflitto armato: Nel 2007, Hamas e l’ANP hanno combattuto una guerra civile nella Striscia di Gaza. La guerra è stata vinta da Hamas, che ha cacciato l’ANP dall’enclave.
  • Sanzioni internazionali: Gli Stati Uniti, l’Unione Europea e altri paesi hanno imposto sanzioni a Hamas, accusandolo di terrorismo.
  • Disaccordo sulla soluzione del conflitto: Hamas e l’ANP hanno posizioni molto diverse sulla soluzione del conflitto israelo-palestinese. Hamas sostiene la soluzione a due stati, ma con un’interpretazione molto restrittiva. L’ANP, invece, sostiene la soluzione a due stati con confini basati sulla linea del 4 giugno 1967.

La visione dei rapporti con Israele

Leggi anche:  Israele, il doppio paradosso

Hamas ha una visione fondamentalmente ostile nei confronti di Israele. Il movimento sostiene la distruzione di Israele e la creazione di uno Stato islamico palestinese in tutta la Palestina storica.

Nel 2017, Hamas ha approvato una risoluzione che ha dichiarato la possibilità di una coesistenza pacifica con Israele, ma solo se Israele si ritirasse da tutti i territori occupati e accettasse la soluzione a due stati.

I leader di Hamas

Hamas ha avuto diversi leader nel corso della sua storia. I leader più importanti sono stati:

  • Ahmad Yassin: Fondatore di Hamas e primo leader del movimento. Yassin è stato ucciso in un raid israeliano nel 2004.
  • Abd al-Aziz al-Rantisi: Secondo leader di Hamas. Al-Rantisi è stato ucciso in un raid israeliano nel 2004.
  • Ismail Haniyeh: Uno dei leader più prominenti di Hamas ed è stato Primo Ministro del governo di Gaza dal 2006 al 2014. Attualmente, è uno dei leader di alto livello del movimento.

Hamas è una delle organizzazioni più importanti nel conflitto israelo-palestinese. Il movimento ha un ruolo centrale nella politica palestinese, e la sua visione fondamentalmente ostile nei confronti di Israele rappresenta un ostacolo significativo alla ricerca di una soluzione pacifica al conflitto.

Native

Articoli correlati