Cosa sono i carri armati Abrams e perché gli Stati Uniti li stanno inviando in Ucraina?
Top

Cosa sono i carri armati Abrams e perché gli Stati Uniti li stanno inviando in Ucraina?

Gli Stati Uniti hanno fatto una promessa all'Ucraina e si sono offerti di inviare 31 dei loro carri armati M1 Abram, per un valore stimato di 400 milioni di dollari

Cosa sono i carri armati Abrams e perché gli Stati Uniti li stanno inviando in Ucraina?
Carro Armato Abrams
Preroll

globalist Modifica articolo

28 Luglio 2023 - 10.52


ATF

Nel gennaio di quest’anno, gli Stati Uniti hanno fatto una promessa all’Ucraina e si sono offerti di inviare 31 dei loro carri armati M1 Abram, per un valore stimato di 400 milioni di dollari: questo per aiutare la nazione colpita dalla guerra a respingere le forze russe fuori dal suo territorio.

Dopo questa scelta Anatoly Antonov, ambasciatore della Russia negli Stati Uniti, ha affermato che la decisione dell’amministrazione di Joe Biden equivale a “un’altra sfacciata provocazione” contro Mosca, ha promesso che i carri armati sarebbero stati distrutti e ha avvertito l’Occidente che sarebbe arrivato a rimpiangere l ‘”illusione”. che l’Ucraina potrebbe mai vincere la guerra.

Quando si tratta di M1, gli esperti hanno avvertito della complessa logistica necessaria per portare questi veicoli ad alta tecnologia sul campo di battaglia. La manutenzione estesa e delicata richiesta per il loro utilizzo significa che potrebbe passare del tempo prima che appaiano in prima linea nell’Europa orientale.

Il primo carro armato M1 è stato fabbricato dal produttore americano di veicoli corazzati General Dynamics Land Systems nel 1978 ed è stato consegnato per la prima volta all’esercito degli Stati Uniti nel 1980.

Leggi anche:  La Russia annuncia l'inizio delle esercitazioni con armi nucleari tattiche: vicino all'Ucraina

Ogni modello costa circa 10 milioni di dollari.

Deve essere equipaggiato da una squadra di quattro persone (pilota, comandante, caricatore e mitragliere), ha una velocità massima di 42 miglia all’ora, ha una portata massima di 624 miglia e funziona con un motore a turbina a gas da 1.500 cavalli.

L’M1 è armato con un cannone a canna liscia M256 da 120 mm e due mitragliatrici: una M240 da 12,7 mm e una da 7,62 mm.

L’esperto dell’industria della difesa Sydney Freedberg li ha descritti come “grandi veicoli, pesantemente corazzati” ad Al Jazeera, aggiungendo che sono “molto meglio protetti di qualsiasi cosa costruita dai sovietici o di qualsiasi cosa i russi abbiano attualmente”.

Native

Articoli correlati