Il Capo dell'intelligence ucraina frena: nessuna prova che la Cina voglia inviare armi a Mosca
Top

Il Capo dell'intelligence ucraina frena: nessuna prova che la Cina voglia inviare armi a Mosca

Kyrylo Budanov, ha smentito le affermazioni secondo cui la Cina starebbe valutando la possibilità di fornire armi alla Russia

Il Capo dell'intelligence ucraina frena: nessuna prova che la Cina voglia inviare armi a Mosca
Kyrylo Budanov
Preroll

globalist Modifica articolo

28 Febbraio 2023 - 16.18


ATF

Il capo dell’intelligence militare ucraina, Kyrylo Budanov, ha smentito le affermazioni secondo cui la Cina starebbe valutando la possibilità di fornire armi alla Russia, dicendo ai media statunitensi di non avere visto “segni che tali cose siano state discusse”.

Alti funzionari statunitensi hanno espresso la preoccupazione sul fatto che la Cina starebbe prendendo in considerazione la possibilità di fornire attrezzature letali a Mosca. “Non condivido questa opinione”, ha commentato Budanov. “Al momento non credo che la Cina accetterà il trasferimento di armi alla Russia. Non vedo alcun segno che si stia discutendo di queste cose”, ha insistito.

Gli Usa, per bocca del portavoce del Consiglio della Sicurezza nazionale John Kirby, avvertono la Cina. “Non è nel migliore interesse di Pechino fornire armi alla Russia – ha detto in una intervista alla Cnn -: abbiamo detto loro chiaramente che ci sarebbero delle conseguenze”. Kirby lo ha affermato rispondendo a una domanda sulla possibile reazione americana nel caso in cui la Cina fornisse armi alla Russia per la guerra in Ucraina.

Leggi anche:  L'intelligence: "Putin punta a far collassare l'Ucraina per installare un regime fantoccio come la Bielorussia"
Native

Articoli correlati