Zelensky rivuole la Crimea e gli Usa ipotizzano di aiutarlo ad attaccarla
Top

Zelensky rivuole la Crimea e gli Usa ipotizzano di aiutarlo ad attaccarla

Gli Stati Uniti stanno riconsiderando l'invio di armi più pesanti all'Ucraina, lo scrive il New York Times. Questo per favorire Kiev nel negoziato

Zelensky rivuole la Crimea e gli Usa ipotizzano di aiutarlo ad attaccarla
Zelensky
Preroll

globalist Modifica articolo

19 Gennaio 2023 - 09.33


ATF

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha ribadito che vuole riconquistare la Crimea, territorio ucraino annesso dalla Russia nel 2014, e ha ripetuto l’invito ai partner occidentali a dare più armi per le sue truppe. Zelensky ha parlato in video-conferenza durante una colazione di lavoro organizzata a margine del World Economic Forum a Davos. «Il nostro obiettivo è liberare tutti i nostri territori: la Crimea è la nostra terra, il nostro territorio, il nostro mare e le nostre montagne. Dateci le vostre armi e ci riprenderemo le nostre terre».

Guerra in Ucraina, si va verso una nuova escalation? Gli Stati Uniti stanno riconsiderando l’invio di armi più pesanti all’Ucraina, lo scrive il New York Times.

Secondo il giornale, l’amministrazione Biden sta iniziando ad ammettere che Kiev potrebbe aver bisogno di potenza per colpire in Crimea, «anche se una tale mossa aumenta il rischio di escalation.

La Crimea ospita decine di migliaia di truppe russe trincerate e numerose basi militari russe». L’amministrazione «è arrivata a credere che se l’esercito ucraino può mostrare alla Russia che il suo controllo della Crimea può essere minacciato, ciò rafforzerebbe la posizione di Kiev in qualsiasi futuro negoziato».

Leggi anche:  I russi attaccano sul fronte di Zaporizhzhia e guadagnano terreno

Secondo il giornale, «l’amministrazione Biden sta valutando quella che sarebbe una delle sue mosse più audaci, aiutare l’Ucraina ad attaccare la penisola. I funzionari americani stanno discutendo con le loro controparti ucraine sull’uso di armi fornite dagli americani, dai sistemi missilistici Himars ai veicoli da combattimento Bradley, per prendere il controllo del ponte, rotta-chiave di rifornimento che collega la Crimea alla Russia attraverso le città occupate dai russi di Melitopol e Mariupol. Tuttavia, il presidente Biden non è ancora pronto a fornire all’Ucraina i sistemi missilistici a lungo raggio di cui Kiev avrebbe bisogno per attaccare le installazioni russe nella penisola

Native

Articoli correlati