Salvini propone l'ennesimo condono e lo chiama 'pace edilizia'
Top

Salvini propone l'ennesimo condono e lo chiama 'pace edilizia'

Lo dichiara Annalisa Corrado, responsabile Conversione ecologica, clima, green economy e agenda 2030 nella segreteria Pd.

Salvini propone l'ennesimo condono e lo chiama 'pace edilizia'
Preroll

globalist Modifica articolo

4 Aprile 2024 - 22.49


ATF

Nella corsa a chi la spara più grossa per fare l`occhiolino a furbi e furbetti e strappare qualche voto per le europee, dopo i 18 condoni del governo Meloni, non poteva mancare il peggiore di tutti: quello edilizio.

Addirittura il ministro Salvini rievoca il fantasma della direttiva ‘case green’ adducendo le solite fake news sugli obblighi per i cittadini che ne deriverebbero. Ostinatamente in direzione contraria al buonsenso”.

Lo dichiara Annalisa Corrado, responsabile Conversione ecologica, clima, green economy e agenda 2030 nella segreteria Pd.

“I condoni edilizi, oltre ad essere una resa totale al malcostume e un`offesa alle persone per bene, stimolano gli abusi edilizi e la cementificazione selvaggia, cosa che nel nostro Paese ha portato solo danni, speculazioni, disastri, morti e feriti a seguito di crolli e cedimenti, acuiti dagli eventi meteo estremi dovuti alla crisi climatica. Investire sulla riqualificazione dell`edilizia (con lo Stato che è tenuto ad intervenire, non certo i singoli proprietari), invece, rende le case più salubri, sicure e consente di tagliare drasticamente le bollette, recentemente impazzite nella totale inazione del governo. Più che una proposta, quella di Salvini appare la mossa scomposta di chi sa di giocarsi alle Europee la sua stessa sopravvivenza politica e cerca scampo in un messaggio di ‘libera tutti’ verso furbi e malfattori. L`assenza totale di capacità di passare dagli slogan alle proposte concrete per risolvere i problemi veri delle persone, intanto, resta intatta e si manifesta in tutto il suo orrore”, conclude Corrado.

Leggi anche:  Salvini in stile Vannacci: "Depositata una proposta di legge per reintrodurre la leva". La destra si spacca

Le critiche di Boccia

“Dopo aver cancellato il fondo affitti per sostenere chi non riesce a pagarsi un tetto sulla testa e tagliato il fondo giovani per l’accesso all’acquisto della prima casa, il ministro Salvini pensa bene di varare un condono edilizio, chiamato ovviamente ‘pace edilizia’, per sanare abusi, ristrutturazioni illecite, aumenti di cubature. Il tutto in barba alla sostenibilità sociale e ambientale, facendo come al solito l’occhiolino a chi non rispetta le regole. E’ in buona compagnia, è il vecchio vizio della destra, un classico: un condono non si nega a nessuno, specie in campagna elettorale”.

Lo dice in una nota Francesco Boccia, presidente del gruppo del Pd al Senato.

Native

Articoli correlati