Al museo della Permanente arriva "Via Crucis", la mostra postuma di Botero
Top

Al museo della Permanente arriva "Via Crucis", la mostra postuma di Botero

Esposte 60 opere del celebre artista colombiano scomparso a settembre.

Al museo della Permanente arriva "Via Crucis", la mostra postuma di Botero
Preroll

redazione Modifica articolo

23 Novembre 2023 - 15.04 Culture


ATF

Dal 23 novembre, il Museo della Permanente di Milano ospiterà oltre 60 opere del celebre artista colombiano Fernando Botero (Medellìn 1932 – Montecarlo 2023), recentemente scomparso all’età di 91 anni.

La mostra, intitolata Via Crucis. La Passione di Cristo, è stata prodotta da Next Exhibition, in collaborazione con l’Associazione Culturale Dreams e curata da Glocal Project e ONO arte, con l’intento di celebrare il lavoro di questo grande maestro del XXI secolo attraverso dipinti ad olio e disegni preparatori provenienti dal Museo di Antioquia, in Colombia, tutti uniti da un unico filo conduttore: l’eterno e la religione.

L’esposizione comprende un ciclo di dipinti realizzati tra il 2010 e il 2011: 27 opere ad olio e 33 opere su carta. I colori e le forme morbide, che solitamente caratterizzano le opere di Botero, sono attraversate da dolore e tragedia, mentre il consueto tono ironico è sostituito da quello della pietas, invitando il pubblico a riflettere sulla poesia, il dramma e la potenza della Passione di Cristo, richiamo dell’artista anche alla tragedia del suo paese – sconvolto da decenni dalla guerra civile.

Leggi anche:  Alessia Pifferi era capace di intendere e di volere: "Ha tutelato i suoi desideri rispetto all'accudimento della bimba"

“In questo delicato momento politico internazionale, il sottotesto di riflessione di Botero sulle violenze e sulle ingiustizie sociali” – ha sottolineato il fondatore di Next Exhibition, Roberto Indiano – “è di un’attualità disarmante e sono certo che farà riflettere il visitatore”.

Native

Articoli correlati