Scoperto un testo inedito di Camilleri
Top

Scoperto un testo inedito di Camilleri

Il manoscritto, un'opera teatrale, è stato trovato nella residenza romana dell'autore dalla figlia Andreina.

Scoperto un testo inedito di Camilleri
Preroll

redazione Modifica articolo

30 Ottobre 2023 - 19.47 Culture


ATF

Con “Riccardino” si pensava di essere arrivati alla fine delle opere scritte da Andrea Camilleri. Tuttavia, la figlia Andreina ha ritrovato nell’abitazione romana dello scrittore un testo teatrale scritto in gioventù, che Camilleri aveva letteralmente buttato.

L’aneddoto su questo lavoro è stato raccontato dall’amico e ancor prima allievo di regia teatrale di Camilleri Giuseppe Dipasquale. Il regista ha presentato a Palermo il libro “Il teatro certamente” (edito da Sellerio) dove racconta dialoghi e aneddoti con lo scrittore siciliano. “Tutta la mia vita – confida a Giuseppe Dipasquale – è stata stravolta dall’unico lavoro teatrale originale che ho scritto”. Era un atto unico intitolato “Giudizio a mezzanotte”.

Nel 1947 Camilleri aveva da poco compiuto 22 anni e decise di inviare il testo alla Commissione del premio Faber di Firenze presieduta da Silvio d’Amico. L’opera si piazzò prima e Camilleri andò a ritirare il premio di persona. “Quando tornai in Sicilia – ricorda – in treno rilessi la commedia premiata e dissi ‘ma che è ‘sta schifezza?’. E la buttai dal finestrino”.

Leggi anche:  C’è un futuro sostenibile per i teatri?

Ad oggi non possiamo dire se l’autore prese realmente le distanze da un’opera che <<puzzava di modernismo>>, né sappiamo se aveva volontariamente conservato una copia. L’unico fatto certo è che l’opera è riemersa tra le carte dello scrittore grazie alla figlia che ha riferito tutto a Dipasquale (il quale aveva già pubblicato il suo libro).

L’opera verrà pubblicata, riferisce Giuseppe Dipasquale; e sorge spontaneo il dubbio se ci siano altri inediti pronti a riemergere. 

Native

Articoli correlati