Dalla necropoli di Orvieto tornano alla luce nuovi reperti
Top

Dalla necropoli di Orvieto tornano alla luce nuovi reperti

Durante il restauro di una tomba nell'area del Crocifisso del tufo sono emersi numerosi buccheri e antichi calici in ferro etruschi

Dalla necropoli di Orvieto tornano alla luce nuovi reperti
Preroll

redazione Modifica articolo

22 Giugno 2023 - 21.22 Culture


ATF

Dalla necropoli etrusca del Crocifisso del tufo di Orvieto sono emersi una dozzina di buccheri e pezzi di antichi calici in ferro etruschi, durante il restauro di una tomba nell’area sud-ovest della necropoli. I resti, risalenti circa al 500 avanti Cristo, sono un vero e proprio ritrovamento di prestigio e inaspettato, poiché parte di ciò che rimane del grande saccheggio del 1800. 

L’intervento di valorizzazione fa parte di un progetto di recupero finanziato con 200mila euro e promosso dal Comune in sinergia con la Direzione regionale musei e la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio dell’Umbria. Il progetto è stato redatto dall’architetto Simone Moretti Giani accanto all’indicazione scientifica di Luca Pulcinelli, funzionario archeologo della Sabap e interessa un’area demaniale di circa 115 metri quadrati, in cui sono ubicate sei tombe: cinque a camera e una a cassetta. L’obiettivo è quello di recuperare una parte della necropoli e rendere questo patrimonio archeologico fruibile al pubblico.

Leggi anche:  Scoperto a Pompei un affresco raffigurante Troia
Native

Articoli correlati