Top

A Cosenza scoperte sei tombe di epoca romana

Sotto la guida della Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici della Calabria Citeriore

Archeologia

redazione Modifica articolo

25 Settembre 2022 - 18.08 Culture


Preroll

Nella Calabria Citeriore, a Cosenza, sono state ritrovate, con felice sorpresa della Soprintendente di Cosenza, Paola Aurino,sei tombe presumibilmente di epoca romana con al loro interno alcuni reperti storici utilizzati come completamento dei corredi funerari. Si tratta, infatti, di una importante testimonianza storica della presenza romana sul territorio cosentino che potrebbe svelare anche molti dettagli sulla vita del tempo grazie ai reperti che erano ancora conservate all’interno delle tombe.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Le sei tombe, definite a “cappuccina”, sono state scoperte a seguito di alcuni scavi preventivi da parte dell’Enel sotto la guida della Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici di Cosenza.
Le tombe alla cappuccina, sono una delle più caratteristiche forme di sepoltura di Età Romana Imperiale e destinate ai ceti più umili della società. Solitamente, sono costruite con un letto di embrici fittili, su cui era deposto il defunto, che veniva poi coperto da altri tegoloni disposti a spiovente.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile