Top

“Cavalieri e cavalli”, 24 opere di Marino Marini in mostra a Bologna

Dal 26 febbraio le opere saranno esposte nelle sale di Palazzo Boncompagni

“Cavalieri e cavalli”, 24 opere di Marino Marini in mostra a Bologna

redazione

24 Febbraio 2022 - 19.38 Culture


Preroll

Dopo il successo della mostra antologica alla GAM di Nervi (Genova), Palazzo Boncompagni offre alla città di Bologna una significativa selezione di 24 opere del grande artista Marino Marini (1901-1980), a più di dieci anni dall’esposizione al Museo Civico Archeologico. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

Dal 26 febbraio al 15 maggio, la mostra “Cavalieri e cavalli a Palazzo” a cura della Fondazione Marino Marini di Pistoia presenta opere realizzate dal 1939 al 1963 e dedicate a uno dei temi più cari all’artista, quello dei cavalieri e dei cavalli, che lo hanno reso famoso nel mondo. Un esempio? “L’angelo della città”, un’opera che si affaccia sul Canal Grande e che accoglie i visitatori al Museo Peggy Guggenheim di Venezia, ma anche “L’idea di un’Immagine”, i cui tre esemplari si trovano a Berlino (Deutscher Bundestag), a Gerusalemme (The Israel Musuem) e a Tokyo (Museum of Art).

Middle placement Mobile

Attraverso il simbolico soggetto equestre, Marini legge la realtà e racconta la condizione umana. Diceva l’artista: «C’è tutta la storia dell’umanità e della natura nella figura del cavaliere e del cavallo, in ogni epoca. È il mio modo di raccontare la storia. È il personaggio di cui ho bisogno per dare forma alla passione dell’uomo».

Dynamic 1

Da poco riaperto al pubblico, Palazzo Boncompagni fu la residenza in cui nacque e visse Papa Gregorio XIII, fino alla salita al soglio pontificio nel 1572. Nel suo nucleo originario, il Palazzo è opera dell’architetto Baldassarre Tommaso Peruzzi (1481-1536) ma il suo completamento e ornamento, sia per l’interno che per l’esterno, vanno attribuiti a Ottaviano Mascarino e, soprattutto a Jacopo Barozzi, detto il Vignola (1507-1573). Esempi della forza e della maturità figurativa e strutturale che ne contraddistinguono l’opera sono la splendida scala elicoidale e il portale che dal loggiato dà accesso alla scala.

Le sue grandi sale rinascimentali sono l’ideale per ospitare opere anche di grandi dimensioni, come nel caso di questa mostra. Le 24 opere che la compongono si dividono in 18 sculture e 6 imponenti lavori pittorici e sono accompagnate da un catalogo fondamentale: sfogliando le pagine, si possono osservare le fotografie delle opere riprese nell’ambiente, con testi e un corredo di immagini d’epoca dagli scatti concessi da Aurelio Amendola, fotografo di artisti e amico e concittadino di Marino Marini.
Sarà possibile accedere alla mostra in via del Monte 8 dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30. Farà eccezione il periodo compreso tra il 12 e il 15 maggio, in occasione della decima edizione di ART CITY Bologna: in questi giorni, l’orario di apertura sarà continuato, dalle 11.00 alle 19.00 e sabato 14 maggio per la ART CITY White Night dalle 12.00 alle 20.00.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile