Ranucci (Report) in Vigilanza Rai zittisce la destra che si lamentava delle sue inchieste
Top

Ranucci (Report) in Vigilanza Rai zittisce la destra che si lamentava delle sue inchieste

FdI aveva accusato Ranucci di aver riportato notizie false sul caso Marsilio. Michele Bordo, Pd: "Critiche pretestuose della destra dimostrano quanto sia serio e scrupoloso il lavoro di Report"

Sigfrido Ranucci
Sigfrido Ranucci
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Dicembre 2020 - 21.40


ATF

Sigfrido Ranucci, conduttore di Report, si è recato in audizione presso la Commissione di Vigilanza Rai insieme al direttore di Rai3 Franco Di Mare, per rispondere alle accuse di Fratelli d’Italia e di Giorgia Meloni sul caso Marsilio. Secondo Michele Bordo, vicepresidente dei deputati Pd e componente della Commissione di Vigilanza, “la replica dettagliata e trasparente di Sigfrido Ranucci, in commissione di Vigilanza Rai, ad alcune critiche pretestuose della destra dimostra quanto sia serio e scrupoloso il lavoro svolto da tutta la squadra dei giornalisti nella preparazione delle inchieste di Report su Rai3”.
Nel servizio di Report è stato citato un episodio del 2012, quando il nome di Marsilio emerse in una telefonata intercettata tra l’allora comandante generale del corpo di polizia municipale, Angelo Giuliani, arrestato nel 2014, e l’attuale Stefano Napoli. Come si ascolta nell’intercettazione, Giuliani chiede a Napoli di “sollecitare” una relazione dell’ufficio tecnico in merito a un intervento effettuato dai vigili in un edificio in ristrutturazione in via del Vantaggio, a Roma. 

Native

Articoli correlati