Un gruppo di fascisti picchia gli indipendentisti catalani a Canet de Mar

Una trentina di franchisti incappucciati ha tolto le croci gialle, simbolo dei 'detenuti politici'. Ne è nata una rissa

Una donna picchiata dai fascisti unionisti in Catalogna

Una donna picchiata dai fascisti unionisti in Catalogna

globalist 22 maggio 2018

Li chiamano i ‘fascisti’ ispanici e puntano il dito contro i militanti di Ciutadanos, il partito anti-indipendenza che in Catalogna ha avuto alle ultime elezioni la maggioranza relativa sotto la guida della battagliera Ines Arrimadas.

Ma soprattutto in azione ci sono gruppetti di estremisti di destra e nostalgici della Falange di ispirazione franchista.

Tre simpatizzanti indipendentisti catalani sono stati feriti sulla spiaggia di Canet de Mar vicino a Barcellona da un gruppo di militanti unionisti incappucciati.
Gli incidenti si sono verificati quando un gruppo di una trentina di estremisti unionisti ha cercato di togliere le croci gialle, simbolo della richiesta di liberazione dei 'detenuti politici' catalani in carcere preventivo a Madrid, piantate sulla spiaggia da simpatizzanti indipendentisti.

Alcune persone hanno cercato di opporsi e sono state picchiate. Fra i feriti una donna e un anziano. Secondo i Comitati per la difesa della repubblica (Cdr) di Canet de Mar fra gli aggressori identificati ci sono militanti dell'estrema destra spagnola franchista della Falange e del partito Ciutadanos.