La rabbia delle donne spagnole: i violentatori sono anche dentro la giustizia

Dopo l'incredibile sentenza contro gli stupratori di Pamplona non si fermano le proteste: i giudici non giudicano secondo la legge ma attraverso il maschilismo

Stupro a Pamplona

Stupro a Pamplona

globalist 28 aprile 2018

"Sono stata violentata di nuovo". Questa è stata la sensazione straziante che ha attraversato il corpo e la mente di Susana Garrido, appena emessa la sentenza fin troppo benevola benevola contro i cinque membri de La Manada, ossia 'La mandria', che possiamo meglio tradurre con il termine branco.
Susana è un'altra delle vittime della violenza sessuale: quest'anno nella sola Catalogna ci sono stati 156 nuovi casi seguiti dai centri anti-violenza.
Susana Garrido è stata sessualmente abusata fin da quando aveva 12 anni e fino all'età di 19 anni.


Lei ha parole dure: "Questa storia mi ha fatto tornare al mio passato e mi dispiace dire che i giudici non giudicano con la legge, ma con il maschilismo che è interiorizzato dentro di loro".
Susana ha parlato con rabbia al giornale catalano El Periodico esprimento tutto il suo dolore per quella che è vissuta in tutta la Spagna come una vera e propria ingiustizia: "Il branco non è solo al di fuori, ma anche all'interno del sistema giudiziario".
E in effetti la corte della Navarra che ha considerato lo stupro di gruppo contro la 18enne non una vera e propria violenza carnale ma un abuso a sfondo sessuale (la legge spagnola è molto più arretrata di quella italiana e fa una serie di distinzioni sulla gravità degli abusi, ndr) e questo perché - nelle incredibili motivazioni - laragazza non si sarebbe difesa strenuamente ma a un certo punto avrebbe accettato passivamente la violenza.
Una motivazione vergognosa: da sola contro cinque. Se ti difendi ti uccidono, se non ti difendi sei quasi consenziente.
Ora lo stesso governo spagnolo ha capito che la legge dovraà essere cambiata. E lo speriamo per gli spagnoli, non solo per le donne. Perché un paese che non sa punire adeguatamente le violenze sessuali non può dirsi un paese totalmente civile.