Bimbo di due anni spara in testa alla madre mentre lei è in diretta su Zoom con alcuni colleghi

La pistola, col colpo in canna e senza sicura, era in uno zainetto dei Paw Patrol abbandonato sul pavimento di casa dal padre che è stato arrestato, successivamente, con l'accusa di omicidio colposo

Shamaya Lynn e Veondre Avery

Shamaya Lynn e Veondre Avery

globalist 14 ottobre 2021
E' assurdo che si possa morire in questo modo. Un bambino di due anni in Florida ha ucciso per errore la madre con un colpo di pistola mentre la donna era collegata su Zoom con i colleghi di lavoro. L'arma era stata lasciata carica e senza sicura dal padre in uno zainetto. L'uomo, un ventiduenne, è stato arrestato con l'accusa di omicidio colposo. La donna aveva 21 anni.
A chiamare per primi gli agenti di polizia sono stati i colleghi di Shamaya Lynn, la vittima. Hanno assistito in diretta alla sparatoria. Ma prima ancora dell'arrivo delle forze dell'ordine in casa è arrivato Veondre Avery, 22 anni, il compagno della vittima nonché padre del bimbo. Anche lui si è trovato di fronte ad una scena agghiacciante. Shamaya riversa sul pavimento in un lago di sangue. Veondre ha  immediatamente chiamato i soccorsi che erano già diretti verso la loro casa di Altamonte Springs.
La pistola era custodita in uno zainetto dei "Paw Patrol", una serie di cartoni animati molto amati dai bimbi. Il piccolo l'ha trovata e si è diretto verso la mamma. Un solo colpo è partito e ha colpito mortalmente la donna alla testa. Ancora non è chiaro se l'arma fosse legalmente detenuta. La polizia ha però arrestato Veondre Avery che drovà ora rispondere di omicidio colposo e negligenza. I due bimbi di Shamaya sono stati quindi affidati alla famiglia di lei.