Intrappolati a 1200 metri di profondità: in Canada è corsa contro il tempo per salvarli

Un incidente avvenuto domenica pomeriggio ha interrotto l'accesso principale impedendo la risalita dei lavoratori: in 39 sono sotto terra da più di 24 ore nella miniera di Totten Mine. Soccorsi in azione

Miniera di Totten Mine, Ontario

Miniera di Totten Mine, Ontario

globalist 28 settembre 2021
Tragedia in Canada dove si corre contro il tempo per salvare 39 minatori intrappolati tra i 900 e i 1.220 metri sotto il livello d'ingresso da più di 24 ore nella miniera di Totten Mine a ovest di Sudbury (Ontario). 
Un incidente avvenuto domenica pomeriggio ha interrotto l'accesso principale impedendo la risalita dei lavoratori. La società proprietaria della cava, la brasiliana Vale, ha dichiarato che al momento non si registra nessun ferito. All'alba ora italiana sono iniziate le operazioni di soccorso, ma ci vorranno diverse ore per metterli in salvo tutti.  
"Le squadre di soccorso hanno raggiunto i minatori", comunica la Vale, "e stanno iniziando a "spostarli tramite un sistema di scale di uscita secondario". Ai lavoratori è stato portato cibo e acqua. Per fortuna nessuno era a bordo del sistema di trasporto principale quando si è verificato l'incidente: un pezzo di equipaggiamento pesante si sarebbe scontrato con l'ascensore del sistema di trasporto principale bloccando l'uscita.
Sulla vicenda è intervenuto anche il premier dell'Ontario, Doug Ford, che ha provato a rassicurare  su Twitter: "Comprendiamo che questo salvataggio richiederà  del tempo  - ha scritto - ma esiamo molto sollevati di sapere che i minatori sono attualmente illesi".  
A quanto si apprende, alcuni riusciranno a risalire in superficie autonomamente, utilizzando le uscite secondarie rimaste per fortuna libere, mentre i più anziani e provati verranno messi in salvo con l'utilizzo di corde.  La miniera era stata chiusa nel 1972 e riaperta nel 2014. A Totten vengono estratti nickel, rame e altri preziosi metalli.