Gli scherani di Trump tornano a Washington: la polizia pronta a difendere il Congresso

Gli estremisti di destra si sono dati appuntamento il 18 settembre a sostegno di estremisti e fanatici arrestato lo scorso 6 gennaio mentre cercavano di impedire la proclamazione di Trump

Assalto al Congresso il 6 Gennaio 2021

Assalto al Congresso il 6 Gennaio 2021

globalist 10 settembre 2021
C'è preoccupazione a Washington per una nuova manifestazione dei sostenitori di Trump.
Le recinzioni che per mesi hanno protetto il Congresso americano dopo l'assalto del 6 gennaio da parte dei fan di Donald Trump potrebbero tornare.
E' quanto raccomanda il capo della polizia di Capitol Hill, Thomas Manger, in vista del raduno del 18 settembre a sostegno dei manifestanti arrestati nell'attacco al Campidoglio.
Raduno che ha fatto scattare l'allarme da parte dell'Fbi per il timore di nuove violenze al rally, denominato 'Justice for J6', 'Giustizia per il 6 gennaio'.
Matthew Braynard, ex collaboratore della campagna elettorale di Trump e organizzatore dell'evento, ha escluso la possibilità di violenze alla manifestazione, ma le forze dell'ordine restano in forte allerta.