Il guerrafondaio Pompeo critica i tentativi diplomatici di Biden con l'Iran: "Apre la strada al nucleare"

L'ex segretario di Stato: "L'ayatollah capisce solo con la forza. Ho guidato una risposta alla minaccia iraniana che proteggeva il popolo americano dal terrore e sosteneva lo Stato ebraico di Israele"

Mike Pompeo

Mike Pompeo

globalist 19 febbraio 2021
Mike Pompeo, ex segretario di Stato americano durante l'amministrazione Trump, cerca di demolire i passi avanti fatti da Biden nella strada di riconciliazione con l'Iran, bollandoli come tutto fumo e niente arrosto: "La volontà dell'Amministrazione Biden di riprendere i colloqui con l'Iran potrebbe portare a un cambio di passo sulle sanzioni e a concessioni, ma nella sostanza non cambierà la politica di Teheran e, anzi, aprirà la strada a un arsenale nucleare" ha detto Pompeo. 
"L'ayatollah capisce solo con la forza. Ho guidato una risposta alla minaccia iraniana che proteggeva il popolo americano dal terrore e sosteneva lo Stato ebraico di Israele", ha dichiarato Pompeo al sito 'Washington Free Beacon'. "L'adozione del modello dell'Unione europea garantirà all'Iran un percorso verso un arsenale nucleare", ha aggiunto.