Il leader dei senatori repubblicani McConnell vuole l'impeachment di Trump

Secondo l'esponente del Gop così sarà più facile cacciare il tycoon dal partito. Vertici difesa: assalto Congresso "insurrezione"

Mitch McConnell

Mitch McConnell

globalist 13 gennaio 2021

Finalmente qualcosa si muove. Si chiama Mitch McConnell ed è il leader dei senatori repubblicani. Ha detto ad alcuni collaboratori che a suo avviso Donald Trump ha commesso reati da impeachment e che è contento che i dem lo mettano in stato d’accusa, convinto che sarà più facile cacciarlo dal partito. Lo scrive il New York Times citando fonti vicine a McConnell. 


“Abbiamo assistito ad azioni all’interno del Campidoglio che non sono coerenti con la legge. Il diritto alla libertà di parola e al riunirsi non concede a nessuno il diritto di ricorrere alla violenza, alla sedizione e all’insurrezione”.
Lo affermano il capo dello stato maggiore congiunto, Mark Milley, e i vertici della difesa. “Sosteniamo a difendiamo la costituzione. Ogni atto per distruggere il processo costituzionale - aggiungono - non è solo contro le nostre tradizioni e i nostri valori, è anche contro la legge”.