Macron non ha alcuna intenzione di riaprire: "I dati del virus sono gli stessi dell'epoca del coprifuoco"

Secondo le parole del portavoce del governo, gli alleggerimenti al lockdown arriveranno in tre tappe diverse a partire da inizio dicembre

Emmanuel Macron

Emmanuel Macron

globalist 22 novembre 2020
Continua la situazione di emergenza Covid in Francia, dove per adesso, stando alle parole del presidente Macron, non è previsto alcun restringimento alle misure prese qualche settimana fa.

E' previsto infatti un allentamento delle restrizioni ma non la fine del confinamento: la Francia attende le parole che il presidente pronuncerà martedì sera sulla situazione di emergenza sanitaria per sapere le decisioni sulle possibili riaperture, ma Emmanuel Macron anticipa che non ha in programma l'annuncio di una fine del confinamento.


"Oggi - spiega - il livello di circolazione del virus è lo stesso di quello registrato all'epoca del coprifuoco. Servono coerenza, chiarezza, un obiettivo. Sapere insieme dove andiamo e come arrivarci. E' difficile perché la pandemia è di per sé imprevedibile ed è mondiale".


Sta al portavoce del governo, Gabriel Attal precisare allo stesso giornale che gli alleggerimenti al confinamento arriveranno in tre tappe a seconda della situazione sanitaria e dei rischi legati a determinate attività: intorno al primo dicembre, subito prima delle vacanze di fine anno, a partire da gennaio 2021.
In programma l'apertura degli esercizi commerciali intorno al primo dicembre, mentre resteranno restrizioni per bar e ristoranti.